HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   COLDIRETTI TARANTO. Agrumi contro la crisi del comparto
•   Pulsano: comunicazioni consigliere A. Di Lena
•   Che intende fare il sindaco di Taranto per tutelare la salute dei tarantini nei giorni di wind day?
•   Pulsano: comunicazioni consigliere Angelo Di Lena
•   DEVASTAZIONE, FORTE VENTO E WIND DAYS
A TARANTO UNA ORDINARIA GIORNATA DI GUERRA CLIMATICA



•   Masterclass di perfezionamento pianistico con Davide Cabassi

•   ARCHEOLOGIA - INCONTRI BASILICATA- AREA NORD-LUCANA Torre di Satriano
•   L'atelier Lo Specchio delle Arti presenta le sue “maschere delle meraviglie”, domenica 24 febbraio a Manduria.
•  Centro di Documentazione


•   PUGLIA POPOLARE: Una buona notizia per il porto.

•   PUGLIA POPOLARE: L'accordo regionale siglato dall'assessore all'ambiente Gianni Stea creerà vantaggi anche ai contribuenti di terra ionica.
•   Nuovi statuti per il no profit


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
E DALLE FARNETICANTI PAROLE DI GRILLO IL M5S NON PRENDE LE DISTANZE?
giovedì 31 gennaio 2019

Comunicazioni DIT

XYLELLA, ZULLO: E DALLE FARNETICANTI PAROLE DI GRILLO IL M5S NON PRENDE LE DISTANZE? MOVIMENTO FATTO DI INCOMPETENTI ANTISCIENZA

Dichiarazione del presidente del gruppo regionale di Direzione Italia, Ignazio Zullo

 

I deputati del Movimento 5 Stelle hanno preso ufficialmente le distanze dalle farneticanti dichiarazioni dell’on. Sara Cunial che considera la Xylella un’emergenza democratica perché si starebbero prendendo decisioni illegittime e incostituzionali. Ma parole dette dalla parlamentare grillina non sono diverse da quelle pronunciate qualche giorno fa dal fondatore del Movimento, Beppe Grillo che ha parlato delle eradicazioni (le uniche che per  la Scienza possono bloccare il batterio) come un film dell’orrore. Lo stesso Grillo a luglio scorso ha sostenuto che la Xylella era un’invenzione frutto di un complotto. Ma nessuno ha sentito la necessità di prendere le distanze dal “padre” del Movimento.

La verità è che il Movimento è “inquinato” da molti personaggi incompetenti ma presuntuosi tanto da mettere in discussione la Scienza e inventare di sana pianta teorie fantascientifiche che disorientano l’opinione pubblica. Il risultato: il numero dei vaccinati in Italia è calato e la Xylella è arrivata nel Barese.

Facile mettere in discussione una sola parlamentare dopo che anche in Puglia i grillini si sono incatenati agli alberi per non farli abbattere, dopo che un senatore ha fatto di un ulivo secolare la sua residenza parlamentare, dopo che il ministro Lezzi vuole rivedere la decisione di eradicare anche gli ulivi secolari. Il danno “culturale” è fatto e non solo quello.

 

30 gennaio 2019



*************************************

GILET ARANCIONI, DIT: NON SERVONO DECRETI SPOT, L’AGRICOLTURA PUGLIESE E’ COME SE FOSSE STATA COLPITA DA UN TERREMOTO. SERVE UNA LEGGE SPECIALE PER TUTTO IL COMPARTO

Dichiarazione del gruppo regionale di Direzione Italia (Ignazio Zullo, Francesco Ventola, Luigi Manca e Renato Perrini)

 

A Ruvo, accanto ai Gilet Arancioni, ci saremo ancora una volta per manifestare non solo la nostra solidarietà agli agricoltori pugliesi, ma perché noi siamo testimoni, dai banchi di opposizione del Consiglio regionale, di come le Politiche agricole del duo Emiliano-Di Gioia abbiano portato alla distruzione di un intero comparto.

Dopo l’ennesima presa in giro, dopo che nel Decreto Semplificazione è stato stralciato anche l’emendamento che prevedeva risarcimenti per le gelate dello scorso inizio anno, sentiamo parlare – sempre gli stessi che fanno promesse che non mantengono – di un ennesimo Decreto per recuperare le perdite per le suddette gelate.

Ma forse non è ancora chiaro che nell’Agricoltura pugliese è come se ci fosse stato un terremoto e un decreto ad hoc sulle gelate non basta: è l’intero settore che è in difficoltà, dalla siccità del 2017 alle gelate del 2018 passando dalla Xylella; è un intero comparto che è in crisi: coltivatori, aziende agricoli, commercianti, frantoiani. E quindi diciamo BASTA con questi interventi spot che prendono in giro gli agricoltori, serve una legge speciale per l’Agricoltura pugliese che tenga tutto insieme, servono risorse per ricostruire nel Salento tutto devastato dalla Xylella, servono risorse per riavviare un intero sistema economico che non è solo legato agli ulivi, ma al paesaggio, alla cultura, al turismo; servono più risorse per la ricerca, anche per zittire una volta per tutte gli santoni, specialmente grillini, che influenzano l’opinione pubblica lasciando intravedere chissà quali complotti anti-scienza; servono risorse per sostenere migliaia e migliaia di braccianti agricoli che non hanno fatto una sola giornata di lavoro nel comparto olivicolo; servono risorse per le aziende agricole che non sono nelle condizioni di sostenere i mutui contratti perché non hanno prodotto e quindi non hanno venduto; servono risorse per i Comuni che indirettamente saranno coinvolti in questa crisi perché aziende e cittadini non saranno nelle condizioni di pagare le tasse locali.

Per fare questo non servono provvedimenti tampone, per questo al Governo nazionale, con il supporto di quello Regionale, chiediamo che si guardi all’Agricoltura pugliese come a una grande tragedia, come quella del Ponte Morandi di Genova dove è stato concepito un provvedimento speciale ad hoc. L’agricoltura pugliese ha bisogno di un decreto simile, non di piccoli interventi in odore di campagna elettorale.

 

30 gennaio 2019

 

--

per informazioni

mariateresa d'arenzo 

338/2447026

 

 





Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   società   ambiente   delfinario   blunote