HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   ‚ÄúStoria e Architettura‚ÄĚ
‚ÄúSan Pietro: l‚Äôaltra Basilica‚ÄĚ.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull‚Äôex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
Contestazione e denuncia agli organi competenti per continua interruzione di manifestazione pubblica nel comune di Avetrana
venerdì 1 marzo 2013

da meridionalista@libero.it




COMITATO LAVORO DI GRANDE SUD
Struttura periferica del SINDACATO AUT


Il solo √® l‚Äôunico che costrinse Prefetto e tutti gli enti locali ad utilizzare ben 2900 disoccupati nel 1995, mentre nel 1989 costrinse l‚Äôintero consiglio comunale di lizzano a ritirare una delibera che vessava le imprese locali (iciap) e aumentava la tarsu, nel 2007 sostenne la lotta contro le istituzioni occupate dai sindacatocratici (l‚Äôinps non intendeva pagare la disoccupazione ai braccianti agricoli) riuscendo a farli pagare a ben 3700 lavoratori agricoli, infine, gi√† nell‚Äôanno 1982 propose al paese il salario sociale per tutti i disoccupati (casalinghe-pensionati-invalidi-studenti), per iniziare ad essere cittadini europei. 

LIZZANO  - LARGO BINO, 6 ‚Äď C.P.98  - TEL. 345 764 1487 ‚Äď email meridionalista@libero.it


                                                                                           ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TARANTO

AL SINDACO DI AVETRANA 099 970 4336

AL PREFETTO E AL QUESTORE DI TARANTO fax 099 4545777

 AL COMANDO DEI VIGILI DI AVETRANA 099 970 4336

ALLA STAMPA CARTACEA, TELEVISIVA E TELEMATICA

AGLI ORGANI DI CONTROLLO (Garante-OdG-Co.re.com.)

 

Oggetto:  CONTESTAZIONE E DENUNCIA AGLI ORGANI COMPETENTI PER CONTINUA INTERRUZIONE DI MANIFESTAZIONE PUBBLICA NEL COMUNE DI  AVETRANA

 

GIOVEDI’ 28 FEBBRAIO 2013, è avvenuto durante la manifestazione pubblica in Piazza Giovanni XXIII alle ore 19,30, che il vigile Dimitri è comparso in Piazza, come se fosse stato chiamato per interrompere la manifestazione con il pretesto che non avevamo l’autorizzazione a parlare.  Dopo aver spiegato l’iter e le solite responsabilità di questo Comune che non usa informare il comando vigili delle nostre manifestazioni e fatto vedere anche la richiesta, pensavamo di aver risolto tutto, invece lo abbiamo rivisto, che impartiva ordini ai nostri collaboratori per chiudere tutto e lasciare la piazza. 

Non potevamo questa volta, che spiegare dal palco, alla gente che si trovava in Piazza, le ripetute provocazioni che questo Comitato Lavoro ha ricevuto in questo Paese, i continui ostacoli di questa amministrazione che non comunica al comando dei vigili, provocando sempre le solite interruzioni e danneggiando l’immagine della nostra organizzazione, non siamo riusciti a completare e spiegare i cattivi comportamenti di questo Sindaco, che il Dimitri ha provocatoriamente inveito contro l’oratore, continuando ad asserire che non avevamo alcuna autorizzazione e disturbando fortemente i giovani che proprio quella sera avevano aderito al Comitato.

Non è servito, neanche a farlo ragionare, la presenza dei carabinieri, chiamati dal Dimitri che continuava a voler avere ragione, anche davanti all’ulteriore presentazione della richiesta, che alleghiamo.

Pertanto, chiediamo ai sopraindicati destinatari di intervenire definitivamente sul gravissimo comportamento, reiterato, di questo Sindaco, che non comunica al comando vigili le dovute richieste di suolo pubblico per tenere manifestazioni pubbliche in Avetrana;

di richiamare il comando vigili di Avetrana, nello spiegare-insegnare-indicare ai vigili di tenere un comportamento consono alle loro funzioni  di polizia amministrativa, che riguardava solo l’uso del suolo pubblico e non le funzioni di ordine pubblico, che nel caso appartenevano al comando dei carabinieri. 

Si fa presente che nella piazza, non si poteva sostare con le auto, al contrario ne era piena di automezzi e il signor  Dimitri non ha avuto tempo, in quanto era tutto proteso a farsi rispettare, cioè a sostituirsi alle istituzioni preposte all’ordine pubblico,  che a parer suo dovrebbe autorizzarci per manifestare;

di richiamare, anche il comando dei carabinieri di avetrana, che presentandosi al termine della manifestazione, non erano a conoscenza della nostra comunicazione, che alleghiamo con le ricevute dei fax;

di prendere seri provvedimenti nei confronti del vigile dimitri, che a parer nostro, non intende comprendere a pieno il proprio servizio, in quanto la manifestazione era stata comunicata il 23 febbraio per essere tenuta il 26 febbraio (tre giorni dopo), quindi la richiesta per il solo utilizzo del suolo era conosciuta dal Comune di Avetrana, infatti il 26 febbraio abbiamo manifestato in piazza ad Avetrana e il comando dei vigili, che è sempre presente in piazza ne era a conoscenza, per questo riteniamo ,anche, che il vigile Dimitri abbia abusato della sua autorità e intervenendo ha interrotto una manifestazione e spaventato, sia la gente che i nostri aderenti e penalizzato pesantemente la nostra immagine  culturale e politica.

Il comitato lavoro, si riserva di essere risarcito, sia dall’amministrazione Comunale ,responsabile di tale servizio, sia dal comando vigili che non ha provveduto a dare una preparazione adeguata ai vigili urbani di Avetrana e soprattutto dal vigile Dimitri che ha danneggiato l’immagine  del Comitato e preoccupato i giovani aderenti del suddetto Comitato, con il suo comportamento autoritario.

Distinti saluti.

Torre Colimena 1 marzo 2013                                                      Per il comitato lavoro di granne sudd, Peppe Quaranta





Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   societ√†   ambiente   delfinario   blunote