HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   ‚ÄúStoria e Architettura‚ÄĚ
‚ÄúSan Pietro: l‚Äôaltra Basilica‚ÄĚ.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull‚Äôex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
Cronaca di una speculazione annunciata
giovedì 19 dicembre 2013

da osservatoriolegnc@libero.it




Libero OSSERVATORIO della LEGALITA’ onlus (TA)  osservatoriolegnc@libero.it

 

SALINELLA: ¬†¬†da semplice PEREQUAZIONE ‚Äď ad ASSURDA SPECULAZIONE

 

Grosso interrogativo che ¬†grava ¬†su una citt√† che ama sguazzare al limite della legalit√†, infrangendo regole e diritti, nella certezza di una impunit√† addebitabile, evidentemente, a ‚Äúprotezioni in alto‚ÄĚ. Sennonch√© c‚Äô√®, sempre pi√Ļ, il rischio di incappare in chi , consigliere comunale o libero cittadino, √® attento a denunciare gli accadimenti ¬†strani, o ¬†in chi, ¬†organo di controllo, √® preposto al contrasto della illegalit√†, ed √® in questo che speriamo denunciando situazioni a dir poco dubbie, come, appunto, la massiccia opera di cementificazione della Salinella, zona pressoch√© sprovvista dei requisiti che rendono vivibile un ¬†quartiere, comunque oggetto di costruzioni selvagge. Ben sappiamo come il settore edilizio stia boccheggiando per la crisi che attanaglia il paese, ma altrettanto bene rileviamo l‚Äôinutilit√† di nuovi palazzacci e palazzotti ¬†in presenza di un consistente patrimonio edilizio recuperabile come notiamo ¬†lo strano fenomeno della scomparsa di molti costruttori e della costante presenza di qualche nome, che si ripete. La perequazione urbanistica alla Salinella pu√≤ essere utile, s√¨, ma solo per procurare terreni all'A.C. a costo zero, aree che dovranno servire per realizzare urbanizzazioni primarie, non gi√† per permettere ancora speculazioni ai furbetti degli altri quartieri.

Questa citt√† ha gi√† vissuto stagioni di nepotismo bieco, di favoritismi sfrenati, di violazioni sistematiche che hanno prodotto i danni sotto gli occhi di tutti, hanno ricacciato il territorio in anni bui e senza speranze. ¬†¬†¬†¬†¬†Difficile, allora, comprendere l‚Äôimmobilismo dei pi√Ļ, la tolleranza di faccendieri senza morale e senza amore, la continua sequela di abusi alla spasmodica ricerca del denaro ‚Ķfacile atteso i troppi terreni inutili perimetrati su quelle carte che non trovano pace; perch√© bisogna fare incetta di terreni troppo distanti dall‚Äôoriginaria zona interessata all‚Äôintervento pur di accontentare il solito amico dell‚Äôamico che √® riuscito a far incetta di terreni inutili, aggravando il preventivo bilancio di spesa di chi ha tutto il diritto di sedere a quel tavolo divenuto unicamente un campo di battaglia politico ancorch√® procedere alle spettanti approvazioni di progetti non in odore di speculazione. Il ministro Alfano ha dichiarato di voler procedere all‚Äôinasprimento del regime carcerario per i detenuti di mafia che oseranno infiltrazioni nell‚Äôambito dell‚ÄôExpo 2015‚Ķ perch√© dunque non si scandaglia anche quel ‚Äútavolo tecnico‚ÄĚ (???) con molta probabilit√† potrebbero‚Ķ potrebbero‚Ķ se ben ricercati saltare fuori nomi e facce di chi col territorio riesce a giocare.

Di seguito si ripropone una nota dalla quale emergono le contraddizioni generate dalla legge 20/01.

¬†‚ÄúCon Delib. di C.C. 63 del 25/06/98 il Comune di Taranto approvava il provvedimento avente per oggetto: ‚ÄúIndividuazione delle Zone di recupero del Patrimonio edilizio esistente‚ÄĚ ‚Äď art. 27 L. 457/78, per procedere quindi all‚Äôadozione del ‚ÄúPiano di recupero del Quartiere CEP-Salinella‚ÄĚ per l‚Äôottenimento dei finanziamenti relativamente ai Contratti di Quartiere caratterizzati da degrado urbano e mancanza di servizi primari. Con la suddetta Delibera si intendeva, pertanto, recuperare il patrimonio edilizio esistente, risanare gli spazi sottratti all‚Äôedilizia e migliorare i collegamenti viari (periferia-centro). Con successiva Delib. di C.C. 23 del 24/01/05 venivano definiti gli obiettivi: ‚ÄúIndividuazione delle Zone di recupero del Patrimonio edilizio esistente comprendenti il CEP-Salinella e aree contermini‚ÄĚ e, al fine di evitare gli espropri, per la realizzazione delle infrastrutture, si ricorre al principio, introdotto dalla L.R. 20/01, della ‚ÄúPEREQUAZIONE‚ÄĚ attraverso l‚Äôindividuazione delle aree destinate alla edificazione in perequazione e quelle da cedere al Comune.

Si √® dato seguito in questo modo a speculazioni realizzate in precedenza con lottizzazioni abusive di terreni agricoli (un‚Äôarea ‚ÄúSalina Piccola‚ÄĚ sede di svernamento di varie specie di uccelli e individuata dal PUTT/p area a macchia √® stata suddivisa in tante piccole propriet√†) e a recenti acquisti di terreni sempre a destinazione agricola (la pineta di via Lago di Levico di 2.00 ettari viene acquistata indivisa tra societ√† edili e immobiliari. Il Comune di Taranto, nel frattempo spinto dalle imprese edili e dalle Cooperative stima necessaria la realizzazione di pi√Ļ di 5000 nuovi appartamenti. Resta dubbia questa improvvisa crescita della popolazione se si pensa che gi√† il P.R.G. vigente (approvato negli anni ‚Äô50) era stato sovradimensionato in quanto era stata prevista una crescita della popolazione che non c‚Äô√® stata; al contrario c‚Äô√® una diminuzione della popolazione residente.¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬† ¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†

Il centro urbano si √® svuotato con il passare degli anni; restano migliaia di appartamenti vuoti e interi stabili pericolanti e mai ristrutturati e anch‚Äôessi vuoti (prede di speculatori, come accaduto per la ‚ÄúCitt√† Vecchia‚ÄĚ). La citt√†, ed in particolare le aree periferiche, invece, mancano delle strutture secondarie se non addirittura di quelle primarie; le strade, gi√† impraticabili in quanto ridotte a colabrodo, si allagano al minimo accenno di pioggia in quanto mancano le fogne; mancano i parcheggi, i marciapiedi, l‚Äôilluminazione, mancano gli spazi verdi, mancano le strutture di aggregazione, mancano i campi sportivi e il Comune pensa a costruire nuove abitazioni che, ritenute indispensabili, porteranno a spopolare ancor di pi√Ļ il centro, a cementare, con tutte le conseguenze del caso, aree agricole e l√¨ dove gi√† le aree edificate esistenti sono ancora in attesa delle infrastrutture necessarie.

Pertanto si chiede di fare luce su eventuali speculazioni in atto o realizzate a mezzo ‚Äúlottizzazioni abusive‚ÄĚ.

 

Taranto lì, 19.12.13                                                                                  Emma Bellucci Conenna

 

*******************************************************

 

PERCHE' MAI DOVREBBERO AUMENTARE I COSTI DELLE URBANIZZAZIONI INVECE DI UTILIZZARE LE TABELLE PARAMETRICHE VIGENTI NEL COMUNE DI TARANTO ?

NON SARA' FORSE PERCHE' SI E' ANDATI MOLTO OLTRE LA DECENZA CHE ANCHE MEGA INTERVENTO PROPONE ?

PERCHE' NON RIPORTARLO NELLA PERIMETRAZIONE INIZIALE ?

CHI E PERCHE' HA PROPOSTO ED OTTENUTO CHE LA STESSA SI ALLARGASSE ?

E' QUESTA LA POLITICA CHE NON CAMBIA MAI.

POVERA TARANTO COSTRETTA A PARARE L'ENNESIMO FALLIMENTO.

QUANTI OPERATORI SANI... NON SPECULATORI PENSATE RIUSCIRANNO A DECIDERE PER UN INTERVENTO DOVE DI "SALE" NE E' STATO VERSATO UN PO' TROPPO ???

PERCHE' NON TORNARE ALL'ORIGINARIA PERIMETRAZIONE ANTE SPECULAZIONE ?

E.B.C. 

 




Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   societ√†   ambiente   delfinario   blunote