HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   ‚ÄúStoria e Architettura‚ÄĚ
‚ÄúSan Pietro: l‚Äôaltra Basilica‚ÄĚ.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull‚Äôex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
Approvata in Commissione Sanità la Legge regionale sulla cannabis
lunedì 7 luglio 2014

da Ufficio stampa Sergio Blasi




Approvata in Commissione Sanità la legge regionale sulla cannabis. Soddisfazione del promotore Sergio Blasi.

 

Oggi è stata approvata in Commissione Sanità del Consiglio regionale, la legge che regola, per la prima volta, la sperimentazione della produzione di cannabis in Puglia. La legge, ideata e proposta dal consigliere regionale Pd Sergio Blasi, è stata votata all’unanimità dai commissari.

 

‚ÄúCon questa legge andiamo incontro alle persone che soffrono dando loro la possibilit√† di usufruire pi√Ļ facilmente di cure palliative ‚Äď dichiara Blasi ‚Äď L‚Äôobiettivo √® fare in modo che anche qui come nei paesi del Nord Europa, la cannabis possa essere prodotta e venduta per fini terapeutici. Perch√© grazie alla produzione in loco il prezzo del medicinale per il sistema sanitario scender√† di dieci volte.

 

Personalmente sono soddisfatto perch√© la Puglia ha bisogno essere avanguardia soprattutto nel campo della sanit√† e della ricerca medica, per venire incontro ai bisogni di una popolazione che pi√Ļ di altre ha sofferto la transizione da un modello ospedalocentrico a un nuovo modello nel quale viene potenziata l‚Äôassistenza domiciliare e le migliori possibilit√† di curarsi secondo bisogni individuali di ogni paziente. Per questo sono sicuro che il Consiglio regionale dar√† pronta approvazione a questa legge‚ÄĚ.

 

Con questa Legge la Regione Puglia potrà avviare progetti pilota di coltivazione della cannabis individuando interlocutori in possesso delle autorizzazioni di legge e, in particolare, l'autorizzazione  alla produzione da parte della Agenzia italiana del Farmaco, prevista dal combinato disposto degli artt. 50 e 54, comma 2, del decreto legislativo 219/2006. La finalità è andare incontro agli interessi degli utenti grazie a un regime semplificato di produzione e somministrazione della cannabis terapeutica e alle esigenze della Regione Puglia che oggi, per l’importazione dall’Olanda e la commercializzazione da parte di rifornitore unico, sopporta un onere tra i 15 e i 20 euro/grammo contro un costo di produzione in loco che è stimabile in 1,55 euro/grammo.

 

La proposta di legge consente di attivare un percorso virtuoso pienamente coerente con le politiche della Regione Puglia, tra le prime in Italia a sperimentare la somministrazione controllata, attraverso le strutture sanitarie, della cannabis a fini terapeutici, messa a regime, in particolare in tutte le farmacie ospedaliere della ASL Lecce. Contestualmente la presente legge introduce la possibilità di centralizzare gli acquisti di cannabis terapeutica consentendo la realizzazione di economie di scala.

 

7 luglio 2014                                                                                                

 

 

 

 




Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   societ√†   ambiente   delfinario   blunote