HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   “Storia e Architettura”
“San Pietro: l’altra Basilica”.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull’ex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
Comunicato stampa Usb
sabato 13 dicembre 2014

da taranto.ilva@usb.it



UNIONE SINDACALE di BASELAVORO PRIVATOCoordinamento Lavoratori ILVA Taranto

 

Comunicato stampa

 

Sciopero da questa mattina fino a lunedì 15 per i lavoratori del 2 e 4 sporgente.

 Lo sciopero si è reso necessario viste le condizioni di poca sicurezza sulle gru di Ima e anche a seguito  del gravissimo incidente di giovedì scorso .

Stamane i lavoratori di Ima hanno chiesto a tutte le OO.SS.. di fare un assemblea e di decidere il da farsi.

 L’ assemblea si è svolta dalle 07 alle 13 di stamane e alla fine alla unanimità i lavoratori hanno deciso di astenersi dal lavoro fino alle sette di lunedì giorno in cui ci sarà un altra assemblea. Sia le assemblee che lo sciopero sono a firma di Usb Fim e Uilm,  mentre la Fiom non si è presentata. Alle assemblee oltre alle rsu ha partecipato il coordinatore Usb Rizzo Francesco.

 

Taranto 13.12.2014




Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   società   ambiente   delfinario   blunote