HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   “Storia e Architettura”
“San Pietro: l’altra Basilica”.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull’ex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
Attività, interventi, info da Mov. 5 Stelle
venerdì 22 maggio 2015

- R.D'Amato: Xylella, invio doc.congiunto a ministro Martina
- G.L'Abbate: consiglio comunale aperto in Piazza Montecitorio
- Cariello: Renzi ridimensiona 8xMILLE edilizia scolastica



__________
da damato.media@gmail.com
Comunicato stampa
Strasburgo, 21 maggio 2015

XYLELLA: CIA, FEDERBIO, COPAGRI, PAN EUROPE ED EURODEPUTATA D'AMATO INVIANO DOCUMENTO CONGIUNTO A MINISTRO MARTINA. "ADOTTARE PRATICHE ALTERNATIVE IN PUGLIA"


Federbio, Copagri, CIA, PAN Europe e l'eurodeputata M5S Rosa D'Amato chiedono al ministro per le Politiche agricole, Maurizio Martina, di valutare e applicare misure alternative, rispetto a quelle raccomandate dalla Commissione Ue, per fronteggiare l'emergenza Xylella in Puglia. Lo fanno attraverso un documento congiunto, che è stato presentato al Parlamento europeo a Strasburgo e che è stato inviato oggi al ministro, in cui l'eurodeputata e le associazioni chiedono, da un lato, di fermare l'uso intensivo di pesticidi e limitare le eradicazioni e i divieti di impianto, e dall'altro, di favorire l'attuazione di pratiche alternative, in particolare del biologico, e garantire adeguate risorse sia per la ricerca che per le compensazioni agli agricoltori.

"Con questo documento - dice D'Amato, che è membro della commissione parlamentare Agricoltura - chiediamo di attuare una strategia alternativa che affronti realmente il problema del disseccamento degli ulivi senza creare più danni di quelli che già gli agricoltori pugliesi si trovano ad affrontare. Le parole chiave sono biologico, ricerca, buone pratiche. Parole che, purtroppo, non abbiamo ancora riscontrato essere prioritarie nelle decisioni a livello nazionale e comunitario".

Il documento, consegnato anche al commissario Ue alla Salute Vytenis Andriukaitis, è frutto del lavoro congiunto dell'eurodeputata del Movimento 5 Stelle, Rosa D'Amato, di FederBio (Federazione italiana per l'agricoltura biologica e biodinamica), Copagri (Confederazione dei produttori agricoli), Cia (Confederazione italiana agricoltori) e PAN Europe (Pesticide Action Network di Bruxelles).

Nel documento, si chiede di: limitare fortemente l'uso di pesticidi , soprattutto vietando quelle sostanze che sono già state revocate e livello nazionale; privilegiare invece l'uso di sostanze attive previste dalla normativa Ue sull'agricoltura biologica e più in generale le tecniche e le pratiche proprie del biologico, salvaguardando così una produzione, come quella pugliese, che fa del marchio bio uno dei suoi punti di forza; escludere la vite dalla lista delle piante suscettibili di divieto di esportazione; rivedere l'obbligo di eradicare le piante che si trovano nel raggio di 100 metri rispetto agli ulivi infetti, privilegiando pratiche alternative come il monitoraggio e l'isolamento; rivedere il divieto di coltivare piante che possono essere ospiti del batterio, anche in questo caso privilegiando pratiche alternative e monitoraggio; garantire risorse umane e finanziarie adeguate per attuare le strategie di contenimento della Xylella, prevedendo compensazioni per il settore. Infine, ma non meno importante, assicurare fondi adeguati per la ricerca, l'analisi e i rimedi contro la Xylella e i suoi vettori.





__________

da Valerio L'Abbate
Assistente Deputato Giuseppe L'Abbate
342.8632827



==> Immagini della manifestazione

__________








Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   società   ambiente   delfinario   blunote