HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   “Storia e Architettura”
“San Pietro: l’altra Basilica”.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull’ex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
Attività, interventi, info da M5S
sabato 23 maggio 2015


- P.Mariani: On. Nuti ad Ostuni 24 maggio
- G.Mastronuzzi: Manifestazione RiconvertiAMO Taranto
- G.L'Abbate: dopo bocciatura PSR, a rischio 1,6 miliardi
- MeetUp192: Intervista a Dr Carlo Pizzoni




Onorevole Riccardo Nuti ad Ostuni Domenica 24 Maggio





Saranno ad Ostuni, in Piazza della Libertà dalle ore 11, i candidati al consiglio regionale per il Movimento 5 Stelle e, insieme a loro, il parlamentare Riccardo Nuti.
“Sarà un comizio scoppiettante – assicura il candidato Ostunese Paolo Mariani – è ora di scoperchiare i pentoloni e informare i cittadini sui fatti, quelli veri non quelli dei soliti slogan elettorali puntualmente archiviati il giorno dopo il voto. Ostuni ne è un caso esemplare, un anno fa i cittadini hanno votato il cambiamento per ritrovarsi il PD che governa questa città da un ventennio.
Il Movimento 5 Stelle è l’unica forza politica che ha dimostrato di mantenere le promesse e gli impegni assunti durante la campagna elettorale, senza se e senza ma. Siamo gli unici che hanno dimostrato coerenza e rispetto dei patti come si fa tra persone oneste. Una volta bastava una stretta di mano e sapevi che quel gesto era un impegno preciso, oggi invece tante belle parole per poi fare l’esatto opposto.
Domenica, in Piazza, informeremo la cittadinanza sui quali sono i nostri precisi impegni, quale il nostro progetto per la regione. Un progetto costruito in tre anni di incontri su tutto il territorio regionale e a cui hanno contribuito centinaia di migliaia di cittadini. Un progetto che riporterà dignità e sviluppo a questa regione definita, anche da importanti riviste internazionali, la più bella al mondo.
Insieme a noi il Deputato Riccardo Nuti che fornirà indicazioni precise ai pensionati su come ottenere dallo stato quanto realmente gli spetta e non solo una piccola parte come vorrebbe fare il governo.”




Paolo Mariani, candidato consiglio regione Puglia per il Movimento 5 Stelle

__________


da giuseppe.mastronuzzi@gmail.com








__________


da Valerio L'Abbate
Assistente Deputato Giuseppe L'Abbate
342.8632827




__________


da MeetUp192 Amici B.Grillo

Intervista al Candidato del M5s della città di Taranto, Dott. Carlo Pizzoni


Allora dott. Pizzoni, un neurochirurgo prestato alla politica, per quale motivo?
Ho accettato la candidatura propostami dagli attivisti del Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo - Taranto”. Con grande rammarico mi sono reso conto che, nonostante tutto il mio impegno in ospedale, vedo morire di tumore bambini e giovani senza potere fare nulla di veramente efficace. La mia coscienza mi ha imposto di cercare una strada adeguata per affrontare questo dramma, e questa strada passa necessariamente da un impegno concreto nelle istituzioni, in primo luogo quella regionale pugliese. Se in sala operatoria ci si prodiga per salvare una vita umana, una legge buona può aiutare e migliorare la vita di migliaia di persone. E il rincrescimento che nutriamo verso i partiti e le forze politiche che ci hanno governato negli ultimi venti anni, è dovuto ai loro interessi legati alle lobby disinteressandosi del bene comune e trasformando la Puglia in una discarica, ammorbandone le acque, le terre e l’aria. A Taranto, la città martire d’Europa i problemi si respirano, si mangiano, si bevono.
Il M5S è una forza politica controversa: si presenta da sola, non si allea, è contraria alla politica vecchio stile e si propone come motore di cambiamento culturale sociale e politico; non le sembra troppo ambizioso?
Il M5S è formato al 100% da cittadini onesti, nelle altre forze politiche questa percentuale si abbassa paurosamente. Scegliere il M5S significa scegliere l’onestà, l’etica dei beni comuni (dall’acqua pubblica alla tutela del territorio, dalla conservazione delle risorse naturali alla valorizzazione del patrimonio culturale locale), la “Politica Razionale” cioè la capacità di identificare i problemi dei cittadini e di risolverli in maniera più efficace e con meno spreco di risorse. Il M5S è la forza politica delle proposte che giungono dalla base, le nostre proteste sono dunque funzionali alle tantissime proposte presentate nelle sedi opportune: proposte concrete per il bene della cittadinanza. Perché il M5S è formato da cittadini prestati temporaneamente alla politica, non da politicanti di professione.
Le elezioni amministrative sono il banco di prova per capire se un partito è radicato sul territorio; vale lo stesso per il M5S?
Ovviamente si, ma il M5S trae la sua forza proprio dal territorio. Mentre i partiti politici classici si fanno vedere solo ed esclusivamente in periodo pre-elettorale, noi attivisti del M5S siamo sempre presenti sulle piazze con i nostri banchetti con cui portiamo avanti iniziative, informazione, petizioni popolari, azioni di fiato sul collo delle istituzioni, manifestazioni ed altro. I cittadini sanno che siamo sempre disponibili perché anche noi cittadini. È nostra abitudine durante i comizi parlare senza il palco per ascoltare e parlare con la gente, tra la gente. I nostri portavoce sono cittadini all'interno delle istituzioni che non usano auto blu, che si sono dimezzati lo stipendio, che rendicontano le spese effettuate, che girano senza scorta.
Nella nostra regione quali sono i settori che non vanno, nel senso che non rispondono alle necessità della gente?
Sono tantissime le cose che non vanno in Puglia. Un esempio è la Sanità. Vivo ogni giorno la Sanità Pugliese da oltre 17 anni. Sono stati anni di lamentele continue da parte dei cittadini. Mancanza cronica di posti letto, con la necessità di sistemarsi in barella per diversi giorni; tempi di attesa lunghissimi per effettuare un esame, una visita o un intervento chirurgico. In Italia la Sanità è considerata una mangiatoia per tutti i partiti politici. Nella nostra Regione circa l'80% delle risorse disponibili vengono assorbite dalla Sanità (su una media del 75% nelle altre regioni). Ciononostante siamo al penultimo posto in Italia in base ai livelli essenziali di assistenza sanitaria (i cosiddetti LEA), ricavati in base ai risultati raggiunti. Dobbiamo dire basta! Basta agli sprechi e ai difetti di gestione dei soldi pubblici.
Prima delle elezioni si dice che ogni politico ha la soluzione giusta per risolvere i problemi; quali sono le vostre?
Il programma del M5S si articola in ben 20 punti. Noi stiamo lavorando dal settembre del 2014 a questo programma e posso dire che è realmente rivoluzionario. Per quanto riguarda specificamente il settore Sanità prevede: una lotta alla corruzione, una maggiore trasparenza nella scelta dei dirigenti, la centralizzazione degli acquisti per gestire in modo ottimale ed efficiente le forniture in tutti i distretti regionali; se consideriamo la Sanità nazionale le spese che vengono consentite sono qualcosa di realmente folle. Un unico centro efficiente, che faccia la spesa per tutte le ASL della Regione, permetterebbe grossi risparmi riducendo la possibilità di illeciti. Tutte le ASL, in base al DGR 1388 del 2011, dovrebbero effettuare una ricerca dei fabbisogni assistenziali del territorio, in modo da sviluppare piani di assistenza sanitaria veramente efficaci. In parole semplici le ASL dovrebbero evidenziare le malattie più frequenti in un determinato territorio, in modo da programmare una risposta adeguata dei servizi e delle strutture disponibili, per ridurre le liste di attesa, aprendo o attivando le strutture più idonee alle esigenze della cittadinanza. Questa è una proposta altamente innovativa per la nostra Regione.
Il programma del M5S prevede la ristrutturazione della logistica sanitaria, mediante l’implementazione dei servizi territoriali (case della salute/poliambulatori), attraverso la costituzione di ospedali di comunità dove i pazienti meno gravi possano essere seguiti direttamente dal medico di medicina generale (di famiglia), attraverso il potenziamento dell’assistenza domiciliare. A questo proposito noi abbiamo fatto i conti della serva. Dovremo valorizzare l’ospedalizzazione domiciliare, valorizzando la figura del medico di medicina generale, oltre ad essere più salutare porta ad un risparmio di circa 35.000 euro al mese ogni 10 pazienti. Inoltre il M5S è contrario all’edilizia sanitaria de novo, nei casi in cui sia possibile utilizzare edifici già esistenti, ristrutturarli e renderli efficienti. È essenziale,inoltre, fare in modo che i cittadini non si ammalino. Mentre le altre forze politiche puntano sulla prevenzione secondaria, cioè sulla diagnosi precoce, noi pensiamo che sia meglio non fare ammalare i cittadini, piuttosto che doverli curare dopo. E per ottenere questo è obbligatoria l’eliminazione delle fonti inquinanti del territorio, da subito.
Questa visione così ideale dell'ambiente non troverebbe riscontro in una legge in Parlamento sugli ecoreati votata anche dal M5S ma che trova diverse contrarietà negli ambientalisti locali....
La legge sugli ecoreati è andata a colmare un vuoto normativo. Era come una grande voragine in una strada, che per 20 anni ha impedito il corretto fluire del traffico. Ora che abbiamo colmato il buco, invece di vedere il quadro globale, si discute sulle minime imperfezioni del nuovo manto stradale. Fatto l’impianto legislativo questo può e deve sempre essere migliorato, non mi soffermerei sulla semantica ma sull'intero normato.
Lei potrebbe essere un futuro consigliere regionale, dopo altri tarantini che negli scorsi anni sono entrati in regione; dott Pizzoni cosa può garantire ai cittadini rispetto ai suoi predecessori?
Posso garantire l’onestà e la trasparenza. L’esempio di un politico finalmente pronto a sacrificarsi per il bene comune dei cittadini e la vivibilità del territorio. Il cittadino ha ancora la possibilità, con una matita e una semplice croce, di cambiare il corso della sua vita e di quella della Puglia. Siamo fiduciosi che il 31 maggio vincano due paroline magiche che spesso mancano nella scena politica italiana: onestà e solidarietà!


Dr Carlo Pizzoni





__________

Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   società   ambiente   delfinario   blunote