HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   “Storia e Architettura”
“San Pietro: l’altra Basilica”.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull’ex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
Comunicazioni Movimento 5 Stelle
venerdì 11 settembre 2015

- MetUp192TA: un'occasione da non perdere
- L'Abbate: criteri per assegnare 300 milioni a Consorzi Bonifica
- D'Amato/Galante: schiaffo da Tamburrano a lavor. Isolaverde
- MeetUp S.Giorgio J.: risposta a Dr Favale
- MeetUp192Ta: Raddoppio discarica Italcave, depositate osservazioni
- MeetUp192Ta: 13 settembre manif. Giù le mani dal nostro mare

***************






UN’OCCASIONE DA NON PERDERE

“La Regione Puglia ha avviato l’attuazione delle Scheda n. 45 “Restauro e valorizzazione di beni architettonici ed artistici” dell’Accordo di Programma Quadro rafforzato “Beni ed Attività Culturali”, stipulato tra la Regione Puglia e il MIBACT (DGR n. 1269/2015).
La finalità degli interventi previsti dalla Scheda è di qualificare, attraverso il potenziamento della valorizzazione e fruizione dei beni su cui si interviene, il contesto territoriale di appartenenza.
Inoltre, i progetti saranno selezionati in base alla loro capacità di stimolare l’occupazione e l’economia locale, attivare le filiere produttive associate alla fruizione culturale e promuovere la valorizzazione integrata del patrimonio territoriale.
L'avviso è approvato con la determinazione dirigenziale n.163 del Servizio Beni Culturali, pubblicata nel Bollettino ufficiale regionale n.117 del 20 agosto 2015.
L’Avviso è rivolto ad Enti pubblici locali territoriali (Comuni Singoli o associati, Province, Città Metropolitane) della Regione Puglia.
Le risorse finanziarie disponibili sono pari a 16.969.690,73 euro.
Le domande di partecipazione, redatte secondo lo schema allegato all'avviso, possono essere presentate a partire dal 1 settembre 2015 e fino alle ore 24.00 del 15 settembre 2015.”

Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo Taranto” ha presentato istanza al Comune di Taranto, nella persona del Sig. Sindaco Ippazio Stefano, affinché sia presentata domanda di partecipazione per sfruttare le risorse economiche messe a disposizione per il restauro e la valorizzazione di suddetti beni.
“Un’occasione d’oro” – dichiarano gli attivisti dello storico Meet Up cittadino – “in questo momento di ristrettezze economiche finalizzato al rilancio culturale e turistico della nostra splendida ma abbandonata città”.
“Le istituzioni sembrano aver dimenticato la reale vocazione storico-culturale e turistica di Taranto relegandole un ruolo industriale fatto di malattie, abbandono, inquinamento e isolamento. Un ruolo che siamo stanchi di sopportare” - aggiungono gli attivisti pentastellati – “e al quale ci siamo sempre opposti con fermezza e dignità, imponendo il rispetto delle leggi e ricorrendo nelle sedi istituzionali previste per il raggiungimento del bene collettivo.”
“Un’occasione, per Taranto, che non deve scivolare nell’indifferenza passando tra l’incompetenza di un’Amministrazione politica ormai agonizzante che non riesce a progettare il futuro a medio e lungo termine della città.”
“Saprà il sindaco approfittare di questa opportunità o ancora una volta dovremo sopportare la negligenza del primo cittadino?”
“ Con questa istanza” - concludono gli Amici di Beppe Grillo Taranto - “accendiamo i riflettori su questa iniziativa in modo che l’Amministrazione non abbia scuse per una eventuale mancata presentazione di un progetto.
Con questa istanza informiamo tutti i cittadini di una grande opportunità da sfruttare in modo che tutti sappiano e nessuno possa girare la testa dall’altra parte.
Con questa istanza gridiamo a gran voce il nostro Amore per Taranto e ricordiamo al Comune che noi vigileremo sempre sul vostro operato in quanto dipendenti dei cittadini e quindi anche nostri.”

Taranto, 10 Settembre 2015


***************





***************







***************





IL MEETUP “SAN GIORGIO JONICO 5 STELLE” RINGRAZIA IL DR. FAVALE.

Il 5 agosto sul giornale Armonia è apparso un articolo in cui il nuovo commissario cittadino di Forza Italia, dr.Fabio Favale si presentava illustrando sia il suo percorso professionale che quello politico. Peccato però che nonostante titoli conseguiti, riferendosi al movimento 5 STELLE , lo abbia impropriamente apostrofato come "populista" e "modaiolo".
Il Meetup “San Giorgio Jonico 5 stelle” è grato al dr.Favale per tali definizioni, infatti il dizionario Treccani afferma che per "populismo" si intende il movimento culturale e politico sviluppatosi in Russia tra il XIX e XX secolo, che si proponeva di raggiungere un miglioramento delle condizioni di vita delle classi diseredate , specialmente dei contadini e dei servi della gleba. Attenendosi dunque al significato proprio e originario di questo termine, populista significa "appellarsi alla popolazione",chi detiene il potere vuole invece che la popolazione venga tenuta lontano dalla gestione degli affari pubblici e dal raggiungimento di una maggiore equità non solo economica, ma anche di partecipazione democratica.
Il termine "modaiolo"è forse più appropriato, visto che oggigiorno va di moda essere disoccupati, avere difficoltà economiche, essere sopraffatti dalle tasse e dal sistema, il MoVimento 5 Stelle che nasce per volontà dei cittadini e non delle lobbies, ha pensato bene, tanto per essere alla moda, di battersi per l' ottenimento di una maggiore giustizia ed equità sociale.
Ci fa piacere notare come il Dr. Favale sia orgoglioso della sua partecipazione negli anni alla gestione del nostro comune e ci piacerebbe sapere con quale “novità” o “colpo di spugna” i vecchi amministratori credono di poter rimediare ai loro stessi errori ed alla loro stessa incapacità. Siamo certi che una bella squadra, fatta da persone nuove possa sicuramente fare il bene del paese, ma ciò sarà possibile solo se questi ragazzi non rappresentino solo “il volto nuovo per la mente vecchia”.
Cordiali saluti
Meetup “San Giorgio Jonico 5 Stelle”


***************





Italcave, raddoppio discarica: Manca la Valutazione d'Incidenza Ambientale
Osservazioni depositate dagli attivisti degli Amici di Beppe Grillo Taranto.


Gli attivisti del Meet Up 192 – Amici di Beppe Grillo di Taranto rispondono all'avviso pubblico di segnalazione di deposito di richiesta di autorizzazione per la realizzazione del III Lotto della discarica Italcave, a cavallo tra i comuni di Taranto e Statte.

“Un progetto privo di fondamento tecnico ed incompleto, senza alcuna utilità economica e sociale” - dichiarano i cittadini dello storico Meet Up tarantino - “la gestione dei rifiuti in Puglia, nella Provincia di Taranto in particolare, è semplicemente disastrosa, lontanissima dagli obiettivi e criteri prefissati dall'Unione Europea ed in dispregio di ogni forma di tutela dell'ambiente, del paesaggio e della salute pubblica. A causa delle autorizzazioni rilasciate dal centro-destra e dal centro-sinistra la provincia di Taranto ora è sede di smaltimento dei rifiuti regionali e nazionali. Tamburrano bocci il progetto del raddoppio della discarica di Italcave!”

“Il progetto” - continuano gli attivisti de Meet Up - “si configura come una ulteriore offesa ad un territorio devastato e martoriato dal punto di vista sociale, civile e lavorativo ma soprattutto ambientale, dagli elaborati si evince che non è stata eseguita una Valutazione d'Incidenza Ambientale, peraltro obbligatoria, in prossimità del parco delle Gravine che è a due passi dalla discarica. Le valutazioni del proponente il progetto sono del tutto pretestuose; l'unico che ne trae beneficio è Italcave “.

“È doveroso ricordare” - incalzano gli attivisti del Meet Up 192 - “che gli enti preposti regionali e provinciali avevano rilasciato sul finire del 2014 il rinnovo dell'AIA a Italcave per i primi due lotti concedendo persino deroghe sulle emissioni di alcuni inquinanti, ora Italcave vuole aprire anche un enorme terzo lotto, la Provincia, ente competente a rilasciare l'autorizzazione, non può e non deve concedere l'ennesimo via libera allo smaltimento dei rifiuti speciali.”

Per queste ed altre ragioni gli attivisti degli Amici di Beppe Grillo Taranto hanno presentato osservazioni scritte alla procedura in corso ai sensi del d.lgs 152/2006. L'unica soluzione per il disastro ambientale dei rifiuti è la strategia Rifiuti Zero che il MoVimento 5 Stelle promuove in ogni sede istituzionale possibile e, contestualmente, non rilasciare più autorizzazioni a nuovi impianti di smaltimento in quanto nella nostra provincia viene conferita una immensa quantità di rifiuti speciali da smaltire e che giungono da ogni parte, e infine ridiscutere tutte le AIA concesse finora.

Gli attivisti del Meet Up 192 – Amici di Beppe Grillo di Taranto

***************




Domenica 13 Settembre urliamo tutti “Giù Le Mani Dal Nostro Mare!”
Catena umana contro le trivellazioni a Lido Bruno – San Vito Taranto


Si è appreso dagli organi di stampa della manifestazione organizzata Domenica 30 Agosto dalla Confcommercio Taranto e a cui hanno aderito diversi stabilimenti balneari tarantini i quali hanno inteso coinvolgere i loro ospiti in un catena umana al fine di protestare contro le richieste di permesso di prospezione nel Golfo di Taranto.
“Finalmente qualcosa si muove!” – dichiarano gli attivisti del Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo Taranto” – “Gli attivisti dei Meet Up della provincia di Taranto da anni portano avanti questa battaglia contro chi vuole speculare e devastare il nostro mare, il nostro futuro. Apprendere che Confcommercio si attiva fino ad organizzare una catena umana negli stabilimenti di Taranto, ci può solo confortare spingendoci a continuare il percorso intrapreso.
“Giù Le Mani Dal Nostro Mare”è l’urlo di protesta che è risuonato per tutta l’estate dalla Sicilia alla Calabria, dalla Basilicata alla Puglia, coinvolgendo tantissimi attivisti, bagnanti, turisti, cittadini in lunghissime catene umane. A Taranto inoltre” – continuano gli Amici di Beppe Grillo Taranto –
“si è svolto anche il “Tour 2015 - Taranto e Litoranea Tarantina – Giù Le Mani Dal Nostro Mare” che ci ha impegnati nelle domeniche di Luglio e Agosto presso le spiagge cittadine di Lido Azzurro, Tramontone e Viale del Tramonto e quelle locali di Marina di Lizzano (Cisaniello) e Chiatona.
Evidentemente la nostra oramai annosa protesta, ma ancora di più le nostre proposte - che intendono preservare e proteggere l’ambiente valorizzando le ricchezze naturali del territorio ed affrancarsi da un modello energetico ottocentesco approntando un piano energetico che si basi sulla rete distribuita dell’energia nonché sull’uso consapevole dell’energia - non sono più isolate, e questo ci può fare solo piacere : che anche altri condividano è per noi un passo importante!”
“Domenica 13 Settembre 2015” – concludono gli attivisti del Meet Up storico della città di Taranto – “si svolgerà la sesta tappa finale del ‘Tour 2015 Taranto e Litoranea Tarantina’ presso Lido Bruno a San Vito - Taranto che vedrà per tutta la giornata attivisti impegnati ad informare i bagnanti sulle tecniche e sulle modalità con cui le multinazionali del petrolio si apprestano ad intervenire sul Nostro Mare, spiegandone quindi i rischi e i pericoli degli airgun e delle trivelle. Vi sarà il banchetto informativo dove si potrà firmare la petizione sulla “Tutela e Valorizzazione dei tre mari di Taranto” e poi, così come le altre volte, la nostra protesta sarà urlata prendendoci per mano, con il coinvolgimento dei presenti, e formando la catena umana, l’ultima di questa lunga estate tarantina.
Invitiamo dunque le associazioni, i comitati, la cittadinanza a partecipare alla tappa di Domenica 13 Settembre presso Lido Bruno a San Vito - Taranto certi che l’interesse comune per la protezione del nostro ambiente, del nostro territorio, del Nostro Mare aiuti a superare scogli ideologici e falsi pregiudizi e faccia urlare tutti: Giù Le Mani Dal Nostro Mare!”

Taranto, 8 Settembre 2015

Gli attivisti del Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo Taranto”

***************

Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   società   ambiente   delfinario   blunote