HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   “Storia e Architettura”
“San Pietro: l’altra Basilica”.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull’ex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
Il sindaco di Roccaforzata REVOCA I NOMI DELLE VIE con molta facilità quasi fossero segnali
venerdì 8 luglio 2016

da Rocca 5 Stelle
rocca5stelle@gmail.com


Meetup Roccaforzata 5 stelle



Seduta del 07/07/2016


Consiglio Comunale previsto per le ore 8,30 ma con inizio pressochè per le ore 8,45.

Naturalmente questo post non rappresenta di certo il verbale, ma è semplicemente un riassunto argomentato di un caso in particolare, discusso a stento in seduta nonostante la significativa rilevanza.

Come punto essenziale posto all' ODG vi è al punto 7 “Denominazione di vie urbane”.

In sostanza questa dicitura dovrebbe rappresentare una semplice denominazione di vie e non certo quanto invece accaduto.

Anzichè ascoltare il fine del punto come ODG o accogliere nuove proposte di nuove denominazioni di vie, ci siamo trovati di fronte ad una REVOCA di una via già esistente da tempo, che ha tracciato la storia politica del nostro paese.

La premessa a tale assurdità risiederebbe nell'attribuire un nome al PIAZZALE antistante la via DI CAMPO che ad oggi ancora non ha denominazione.

Pertanto il sindaco ha pensato bene di complicare la gestione amministrativa in quanto, anzichè dare estensione del nome della via già esistente denominado il piazzale antistante in egual modo, ha invece attivato procedure di revoca e sostituizione del nome della via senza offrire continuità alla stessa; sarebbe stato sicuramente più logico continuare con la dicitura DI CAMPO e non sostituirla completamente con un altro nome.

Non si comprende come mai per attribuire un nome ad un piazzale si revoca il nome della via successiva allo stesso. Per cosa poi? Cambiarne il nome!!!


Inoltre portiamo a conoscenza che la legge non consente la discussione e la relativa approvazione di un punto che non è menzionato tra quelli all'odg: in sostanza si è parlato di revoca di un nome di una via e relativa sostituzione e non di DENOMINAZIONE DI VIE cosi come indicato al punto n.7 dell'odg. Si è trattato di un atto piratesco.

Il Sindaco sostituisce la via MICHELE DI CAMPO con CATALDO STELLATO, e stando ai fatti quest'ultimo è stato il primo medico condotto di Roccaforzata con circa 54 anni di servizio.

Riteniamo dunque a tal proposito che la questione, degna di attenzione e riflessione, poteva essere affrontata in un secondo momento convocando la giusta ed opportuna commissione.

La decisione invece, senza ripensamenti, sembra sia stata presa dall' oggi al domani.

Si revoca un nome storico del nostro paese con la stessa facilità in cui si rimuovono e collacano segnali stradali.

Come si può sostituire il nome di una via, importante per il nostro paese, con un altro a quanto pare importante?

Forse sarebbe stato opportuno attribuire tale nome ad una nuova via cosi come accaduto per la DOTT.ssa Salamino Margherita?

Il nostro sindaco invece ha previsto di intitolare la zona C6, essendo priva di denominazione e che quindi è opportuno provvedere alla sua intitolazione, dedicandola interamente agli ex sindaci deceduti.

Bene, perchè non dedicare questa zona a tutti i medici del paese?

Perchè scomodarsi a revocare e attribuire ex novo, piuttosto che semplicemente denominare?

Quali sono le motivazioni che hanno spinto a tale revoca?

Una scelta per giunta incomprensibile.

Perchè creare un'alternativa? Perchè attivare le relative e complesse procedure?

Ci chiediamo allora perchè non elogiare il nostro e tanto amato DOTT. ANTONIO BRUNO o ancora il nostro parroco DON ANTONIO NIGRO? Servitori certi del nostro paese.

Rimembriano al nostro sindaco che, 10 anni fa con atti di consiglio alla mano, fu proprio lui con manifestazione pubblica ad attribuire a quella via il nome MICHELE DI CAMPO con relativo intervento di Don Vincenzo Mero. Lo stesso sindaco revoca oggi una SUA stessa scelta.

Pensavamo che avesse almeno rispetto per le sue di azioni.

Ci domandiamo che senso abbia tutto ciò.

Non stiamo qui a sindacare il decoro morale o il nome in sé, si tratta invece di cancellare con un clic 10 anni di storia, un oltraggio alla memoria di un sindaco, alla nostra storia

Ma lo sconcerto arriva dalla maggioranza silente di fronte ad una storia che a loro comunque appartiene.

Come al solito rimangono sempre latenti i misteri della nostra amministrazione.

Ricercare al largo cio che abbiamo già vicino.


E' UNA VERGOGNA!!!








Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   società   ambiente   delfinario   blunote