HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   “Storia e Architettura”
“San Pietro: l’altra Basilica”.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull’ex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
Seduta di Consiglio Comunale rovente a San Giorgio Jonico
lunedì 1 agosto 2016

da meetupsangiorgioionico5stelle@gmail.com




In un clima a dir poco rovente si è svolto il secondo consiglio comunale della amministrazione Fabbiano.
L'ordine del giorno prevedeva la nomina del Presidente del Consiglio comunale, del Vicepresidente e l'approvazione dell'assestamento degli equilibri di bilancio 2016/2018. Il sentore che la seduta non sarebbe stata delle più tranquille si è avuto sin dalle prime battute; la convocazione della stessa, infatti, è parsa ai più ai limiti della legalità.
Secondo l' art. 40 del dlgs.267/2000 e l'art. 32 del regolamento comunale, infatti, spetta al presidente del consiglio indire le sedute comunali e non al sindaco, cosa che l'attuale amministrazione sta deliberatamente interpretando a suo piacimento.
A dare man forte alla "giornata dell'illegalità" si è aggiunta la smisurata affluenza di cittadini vogliosi di assistere ai lavori consiliari che hanno però dovuto fare i conti con una sala che poteva contenere un numero esiguo di spettatori.
"La forza politica di maggioranza ha dimostrato, ancora una volta - dichiara la portavoce del MoVimento 5 Stelle Monica Altamura - la mancanza di volontà a collaborare non ascoltando la voce dell' opposizione. Ha decantato "trasparenza amministrativa" pur dimostrando di non conoscere il decreto n. 33/2013. Chiede collaborazione ma allo stesso tempo fa di tutto per non accettare "imposizioni dalle minoranze", dimenticando che proprio l'opposizione rappresenta l'espressione politica di circa 5000 cittadini sangiorgesi. Concetto questo probabilmente troppo elevato da poter essere interpretato da chi è affetto da deliri di onnipotenza. A causa della situazione insostenibile in cui si è stati costretti a lavorare, con gente quasi a contatto con i consiglieri, si è verificato un episodio increscioso. Un cittadino, probabilmente innervosito dalla mia richiesta di sospensione dell'assemblea per la precaria situazione di sicurezza, ha tentato di aggredirmi, fortunatamente le forze dell'ordine sono intervenute tempestivamente allontanando il facinoroso dalla sala. - Conclude la Portavoce pentastellata - Se son rose fioriranno, ma con questi presupposti ai cittadini di San Giorgio resteranno solo le spine".
Monica Altamura









Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   società   ambiente   delfinario   blunote