HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   “Storia e Architettura”
“San Pietro: l’altra Basilica”.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull’ex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
Comunicazioni Movimento 5 Stelle
sabato 12 novembre 2016

- Monica Altamura: CS di risposta a maggioranza ed opposizione S.Giorgio Jonico
- De Lorenzis: Prete risponda alla Corte dei Conti Europea






da Monica Altamura
Consigliere Comunale M5S S. Giorgio J.
m.altamura.1983@gmail.com


Noto con dispiacere che il partito rappresentato dall’ormai quasi ex consigliere Donato Ponzetta, tramite la sua coordinatrice Patrizia Vignola, anziché rispondere nel merito delle argomentazioni da me evidenziate riguardo le promesse fatte in campagna elettorale dal loro candidato sindaco e ad oggi mai onorate, ha preferito sviare ed attaccare sul personale la sottoscritta ed il M5S che non ha nulla da farsi perdonare, ed ha rappresentato l’unica vera opposizione in consiglio comunale.
Alle numerose critiche che abbiamo avanzato, ancora non è stata data risposta, quindi qui le riproponiamo:

1- È volontà espressa del consigliere Ponzetta quella di dimettersi dal ruolo di consigliere comunale, tra l’altro inviando, per ben due volte, le dimissioni in maniera errata?
2- È vero che il sig. Ponzetta ha promesso a mezzo stampa testualmente, che non avrebbe mai abbandonato i suoi concittadini e che avrebbe combattuto dai banchi dell’opposizione con la sconfitta nel cuore ed il coltello tra i denti?
3- Quali sono le “numerose” mozioni, proposte, interrogazioni, emendamenti o interpellanze prodotte dal Ponzetta in questi 4 mesi di mandato elettorale?

Bene, secondo le farneticazioni della signora Vignola io sarei colei che “tanto acclama trasparenza e legalità per poi nulla riscontrare nel concreto impegno”; in questi mesi ho all’attivo numerose interrogazioni e mozioni, proposte ed istanze, tutte all’occorrenza documentabili. Dal primo giorno, inoltre, ho sempre presenziato ad ogni assemblea e lavorato per controllare l’operato dell’amministrazione comunale ed assicurare ai cittadini una sana opposizione, per questo chi mi accusa dimostra scarsa conoscenza della vita amministrativa sangiorgese del post campagna elettorale.
Mi si calunnia, ancora, affermando di essere “impegnata ad accaparrarmi poltrone” eppure, la sottoscritta non ricopre alcuna carica istituzionale se non quella di consigliere comunale attribuitale dai suoi elettori. A tal proposito, proprio il consigliere Tomaselli, facente parte della stessa coalizione della signora Vignola, nell’ultimo consiglio comunale, ha elemosinato la poltrona da vice-presidente del consiglio comunale, nonostante all’interno dell’opposizione si fosse deciso di concedere una scelta tra due nomi, uno dei quali era proprio il mio. Alla luce di questo, il quarto quesito da porre alla coordinatrice è il seguente:
chi è legato alle poltrone?

Un altro interrogativo che meriterebbe risposta sarebbe il motivo per il quale il consigliere Ponzetta abbia lasciato alla Sig.ra Vignola l’onere della replica al mio articolo, facendo emergere in esso, tutta la sua assoluta incompetenza riguardo al funzionamento del consiglio comunale e delle sue commissioni. Nell’affermare, infatti, la mia presenza in ben tre commissioni comunali, si evince che, non solo la Vignola, ma anche chi le è accanto, non sa minimamente che le commissioni consiliari (e non comunali) permanenti sono tre, “all’interno delle quali devono essere rappresentati tutti i gruppi in maniera proporzionale” (art.9 comma 4 del regolamento del consiglio comunale), ed è per questo che il M5S ha diritto ad essere presente in una sola commissione permanente e non nelle fantomatiche tre da lei raccontate.
Più chiaro adesso!?

Ad onor di cronaca io sono membro esclusivamente della commissione permanente “affari generali”.
La maggioranza dal suo canto, anziché fare mea culpa per essere l’espressione diretta di quarant’anni di disastrosi governi del nostro paese, attacca il nostro movimento in maniera alquanto superficiale, seguendo il perfetto stile qualunquista di cui l’attuale politica di governo nazionale ne è massima espressione. L’invettiva subita mi offre l’occasione per smontare alcuni luoghi comuni che i media eterodiretti dai partiti usano contro il M5S.
Inutile dire che Parma, dopo governi decennali di centro sinistra e centro destra conclusisi con il commissariamento del comune, sotto il governo 5stelle, è stata premiata come città fra le più virtuose d’Italia per la raccolta differenziata ed il Car Sharing, ed è tra le prime tre città italiane per vivibilità e sostenibilità ambientale.
Quanto a Livorno, dopo oltre 60 anni di monocolore di centrosinistra che hanno condotto la città al disastro amministrativo, grazie al sindaco Nogarin ed a bilanci rigorosissimi, sono stati messi al sicuro i conti del Comune, per la prima volta, senza per questo gravare sulle tasche dei livornesi, la Tari non è cresciuta e abbiamo anzi cancellato la Tosap.
Su Roma ci sembra alquanto pretenzioso parlare di bilanci amministrativi dopo soli pochi mesi di governo, sarebbe meglio infatti parlare di azioni immediate; fra i primi provvedimenti del sindaco Raggi, vi sono quelli che riguardano la messa in circolazione di 25 nuovi mezzi ATAC che giacevano nei depositi per incapacità delle vecchie amministrazioni, ci si è occupati di ripulire le periferie ridando la giusta dignità a luoghi dei quali ci si ricordava solo in campagna elettorale, si è messo mani al fenomeno dell’assenteismo nelle società partecipate facendo “guarire” numerosi malati cronici, si è riaperto il Campidoglio ai suoi legittimi proprietari: i cittadini, si sono eliminati sprechi come le auto blu per tutti i rappresentanti comunali.
Alla luce di quanto scritto, e precisando che chi ha da ridire sull’operato delle amministrazioni lontane da noi e non sull’operato della sottoscritta deve rivolgersi ai diretti interessati e sottolineando che se in Italia ci sono amministrazioni indegne quelle sono proprio di centrosinistra, si invita la maggioranza a iniziare a lavorare seriamente possibilmente collaborando, lasciando sul serio da parte demagogie e propagande sterili ed inutili per i cittadini.


***************


da Giovanni Vianello
Collaboratore del cittadino portavoce Diego De Lorenzis
mail: giovanni.vianello@camera.it







Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   società   ambiente   delfinario   blunote