HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   “Storia e Architettura”
“San Pietro: l’altra Basilica”.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull’ex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
Comunicazioni Conservatri e Riformisti
mercoledì 23 novembre 2016

- Fitto: bene primarie on line, ma ora bisogna farle per davvero.
- Bus nuovi, Zullo (Cor): "Emiliano utilizzi i fondi nazionali e comunitari"
- Consorzi di Bonifica, Ventola (COR): il Governo Regionale naviga a vista




Primarie centrodestra, Fitto: essenziale adesso è farle, America e Francia insegnano

"Ringrazio molto i quotidiani Libero e Il Tempo per la loro iniziativa di 'primarie online per il centrodestra': circa 100mila voti in un giorno sono un patrimonio di mobilitazione eloquente. La cosa essenziale adesso è farle: America e domenica scorsa anche Francia insegnano. È necessario fissare, subito, una prima data dopo il 4 dicembre per scrivere insieme le regole".
Così Raffaele Fitto, promotore della Convenzione Blu, leader dei Conservatori e Riformisti.


***************

Emiliano vuole tassare i pugliesi per comprare gli autobus nuovi? Perché invece non utilizzare i fondi nazionali e comunitari?

Una dichiarazione del presidente del gruppo regionale Cor, Ignazio Zullo
:

"Ieri il presidente Emiliano ha detto che vuole aumentare la tassa sulla benzina (quindi un'imposta a tutti e non a chi usa gli autobus come vorrebbero i moderni principi europei in tema di regolazione dei trasporti) per finanziare l'acquisto di nuovi autobus. Noi da sempre siamo favorevoli al rinnovo del parco mezzi del trasporto pubblico locale. Per questo chiediamo al governatore Emiliano come mai non intende utilizzare i fondi comunitari e nazionali per fare questo.

L'Asse IV dell'accordo di partenariato, documento che regola l'impiego dei fondi comunitari per il periodo 2014-2020, prevede specifici finanziamenti per sostenere la transizione verso l'economia a basse emissioni di carbonio e quindi anche con misure ad hoc per il rinnovo dei mezzi del trasporto pubblico locale. Come mai la Regione Puglia nel suo PO Fesr non lo ha previsto?

Inoltre, l'articolo 77 del disegno di legge di bilancio, attualmente in discussione alla Camera, prevede oltre 3 miliardi di euro fino al 2033 per il rinnovo del parco automezzi del tpl. Perché le risorse nn le prende da lì? O invece forse continua la lite col Governo Renzi che penalizza la Puglia? A questo punto, spero di ottenere le risposte in un'apposita interrogazione che domani presenterò con urgenza in Consiglio regionale".


***************


CONSORZI DI BONIFICA, VENTOLA (COR): UN GOVERNO REGIONALE CHE NAVIGA A VISTA COME UN MEDICO CHE OGNI GIORNO CAMBIA DIAGNOSI E TERAPIA

Così il consigliere regionale dei Conservatori e Riformisti, Francesco Ventola, dopo il nulla di fatto per il disegno di legge in Commissione Agricoltura



Se la vostra malattia si chiamasse per assurdo “Consorzi di Bonifica” vi fidereste e affidereste a un medico che cambia diagnosi e relativa cura un giorno sì e l’altro pure? Che un giorno vi prescrive un farmaco sostenendo che è la cura di ogni male e il giorno dopo lo toglie dalla terapia senza spiegarvi il motivo?

Il governo regionale nei confronti dei Consorzi di Bonifica sta avendo esattamente l’atteggiamento di questo medico. Perché se una cosa è apparsa fin troppo chiara questa mattina, in Commissione Agricoltura, è che il Governo regionale sulla materia non sa davvero come procedere, non ha una strategia progettuale, una visione d’insieme per cui di seduta in seduta ci ritroviamo con disegni di legge che cambiano nella sostanza, per cui i nostri emendamenti a loro volta sono costretti a subire modifiche.

Si naviga praticamente a vista: un giorno c’è l’Agenzia a cui affidare i servizi irrigui altri giorni sparisce; un giorno i consorzi per via degli accorpamenti sono tre altre volte due. Insomma totale confusione su una materia che è strategica per l’Agricoltura pugliese: del resto con questo modo di procedere è chiaro che si fa presto ad arrivare a 1.500 atti prodotti (dei quali si è vantato il presidente Emiliano nel rendicontare il suo primo anno di attività), ogni provvedimento viene ripetuto talmente tante volte che si fa presto ad arrivare a questo risultato.

E questi sono fatti, non parole!


--

Info
Mariateresa D’Arenzo
tel 338/2447026






Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   società   ambiente   delfinario   blunote