HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   “Storia e Architettura”
“San Pietro: l’altra Basilica”.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull’ex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
Comunicazioni Movimento 5 Stelle
venerdì 31 marzo 2017

da Petraroli, De Lorenzis, Meetup Pulsano, Amici di Peppe Grillo Statte,






 Alleanza tra Lega e Movimento 5 stelle, possibile?

 

CONTRO LA CASTA Serve un'alleanza tra Lega e Movimento 5 stelle!

Questo è l’appello quasi disperato lanciato di frequente da giornalisti e intellettuali.

Alla luce dei recenti sondaggi il Movimento Cinque Stelle è al 32,3%, la Lega al 12,8%. 
Su molti punti, per quanto riguarda l'analisi sui parassiti della politica italiana, le posizioni sono coincidenti. 
Questi due movimenti, rispolverando un senso di responsabilità già noto ai nostri nonni che consentì convergenze politiche tra democristiani e comunisti nella lotta al fascismo, sono obbligati a un'alleanza. 
È necessaria. M5S e Lega e devono far prevalere il senso di responsabilità nazionale sugli interessi divergenti. Leghisti e penta stellati buttino giù qualche rospo, ma devono mettere l'interesse del popolo sopra ogni cosa. 
Parole straordinarie e piene di responsabilità, quasi commoventi.

La cosa che politicamente e soprattutto umanamente mi disturba sono pseudo giornalisti e giornalai ben consapevoli riguardo al fatto che il movimento 5 stelle non ha mai fatto alleanze e mai le farà, di nessun tipo e in qualsiasi competizione elettorale, dal più piccolo comune italiano al parlamento nazionale.

Nonostante ciò, si tenta disperatamente di spingere mediaticamente una fantomatica alleanza pur di far apparire la lega nord un partito anti-sistema, anti-casta, anti banche, anti europeista o cmq simile al movimento 5 stelle, il tutto per tentare di racimolare quale decimo di punto percentuale per le prossime elezioni. 
 E di fronte a uno scontato quando ovvio rifiuto a un qualsiasi accordo o ammucchiata pre-elettorale la risposta altrettanto scontata sarà.
Avete visto? Noi della lega siamo come i 5 stelle con la differenza che noi chiediamo un’alleanza per senso di responsabilità verso tutti i cittadini italiani.

Proprio la lega uno dei partiti più corrotti e marci sul panorama politico Italiano.
La lega che ha governato per anni con mafiosi e pregiudicati.
La lega che grazie a molti suoi amministratori locali ha contributo a importare l’ndrangheta in Lombardia 
La lega con i suoi esponenti che lucravano sull’acquisto di dentiere e sul trasporto dei pazienti dializzati in regione Lombardia, gli stessi esponenti che nascondevano mazzette da 500 euro nel congelatore. 
La lega che ha firmato il trattato di Dublino permettendo un’invasione incontrollata d’immigrati clandestini nel nostro paese e di cui nessuno ne parla.

Lo dico con il cuore e senza ironia a tutti gli elettori padani realmente creduli e speranzosi che si possa convergere su un accordo di questo tipo. 
Lasciate ogni speranza o voi che votate 
Un’alleanza PD – LEGA sarebbe sicuramente più credibile.

 

Cosimo Petraroli 

Camera dei Deputati - MoVimento 5 stelle

 

 

  

 

*************************************************************

 

 

 

 

da Giovanni Vianello

Collaboratore del cittadino portavoce Diego De Lorenzis

 

 

 

Trasporti Puglia

De Lorenzis (M5S): Obiettivi condivisi per raggiungere il bene comune.

 

In merito alle dichiarazioni sui trasporti nel Salento di imprenditori e associazioni dei consumatori, interviene il deputato Diego De Lorenzis, componente del M5S in Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni alla Camera.

 

“Condivido la rabbia e l’indignazione e per questo occorre individuare quali siano le cause, le responsabilità e soprattutto gli obiettivi da raggiungere. L’appello ad una discussione seria e ragionata si scontra con la propaganda di molti. Ho da tempo criticato proposte non realizzabili e proposto delle alternative credibili!”

“Le colpe sono dei partiti che hanno governato fino ad ora. Hanno utilizzato i trasporti pubblici come poltronificio per amici e parenti e non hanno vigilato sui servizi, distruggendo il servizio universale: la vicenda di Ferrovie Sud Est è l’ennesima dimostrazione, come anche la soppressione degli intercity, la mancanza di un servizio di trasporto pubblico regionale efficiente e il monopolio di fatto di Ryanair. E adesso, per mera campagna elettorale, si lanciano in proposte campanilistiche e non sostenibili economicamente, destinate sempre a fallire come dimostra il fallimento della sperimentazione del Frecciarossa fino a Lecce.”


“La politica e le istituzioni devono lavorare con obiettivi condivisi per migliorare servizi pubblici e infrastrutture, riconoscendo le priorità. Per questo da anni proponiamo l’iniziativa al “Mare in Treno”, il raddoppio della tratta ferroviaria Termoli-Lesina, il trasporto pubblico locale gratuito, l’aumento delle risorse economiche per il fondo nazionale sul trasporto pubblico locale, la chiusura dei passaggi a livello, l’elettrificazione delle linee ferroviarie secondarie, il miglioramento degli standard con integrazione tariffaria e modale, la sicurezza ferroviaria, il collegamento diretto con la ferrovia e gli aeroporti, solo per fare alcuni esempi. Proposte indispensabili e realizzabili  per il bene del territorio.”

 

 

 

 

*************************************************************

 

 

da Giovanni Vianello

Collaboratore del cittadino portavoce Diego De Lorenzis

 

 

TAP: continuano gli espianti degli ulivi.

De Lorenzis (M5S): il Governo usa la forza contro i cittadini!

 

Continuano gli espianti degli ulivi al cantiere TAP, nel frattempo il Presidente Emiliano propone di spostare l’approdo da un'altra parte.  Sull’argomento interviene il deputato Diego De Lorenzis, componente del M5S in Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni alla Camera.

 

Già in fase di Valutazione Impatto Ambientale, TAP valutò le eventuali alternative all’approdo a nord di San Foca: a nord del comune di Landinuso, presso la centrale elettrica di Cerano, presso l’impianto petrolchimico di Brindisi e a nord dell’aeroporto di Casale (Brindisi), scartandole perchè non perseguibile in termini di fattibilità tecnica in quanto interferivano con aree protette oppure per questioni di sicurezza oppure in contrasto con i piani urbanistici dei Comuni. Recentemente è stato il Country Manager Elia a ricordarlo.

 

“Sono ridicole le richieste di Emiliano sullo spostamento del terminale TAP perchè sono state già analizzate le alternative e risultano avere un impatto ambientale addirittura maggiore di quello attuale. L’unica soluzione è non fare il TAP. Emiliano è in piena sintonia con il PD nazionale e vuole il TAP ma per fare carriera all’interno del PD, cerca di far intendere che sia diverso dal resto del partito. Vergogna, strumentalizza questa vicenda drammatica con il solo scopo di diventare segretario del PD, speculando sulla Puglia.Emiliano aveva strumenti giuridici per opporsi e dare concretamente degli strumenti amministrativi per evitare questo scempio ma è troppo impegnato e distratto da un equilibrismo tra mantenere il consenso popolare e  quello nel partito”

 

De Lorenzis torna a parlare di quello che sta avvenendo nell’area del cantiere.

 

“Stanno continuando gli espianti degli ulivi ma mancano le autorizzazioni per le fasi successive ai lavori del cantiere, cioe alla effettiva costruzione del microtunnel.”

 

“L’espianto degli ulivi è quindi inutile e serve soltanto per fare una bella figura davanti al Commissario Europeo Sefcovic.  Se questi espianti non avvenissero, le banche e la commissione europea potrebbero definanziare il progetto e quindi i tanti interessi di qualcuno potrebbero saltare. Per questo in questi giorni il Governo del PD usa vergognosamente la forza.”


“E’ fisiologico che davanti a tanta ipocrisia e l’assenza assoluta di buon senso di Emiliano e del Governo, i cittadini siano arrabbiati e delusi: questa situazione aumenta il divario tra loro e lo Stato.”

 

 

 

 

*************************************************************

 

 

da Giovanni Vianello

Collaboratore del cittadino portavoce Diego De Lorenzis

 

 

 

TAP cantiere bloccato.

De Lorenzis (M5S): continua la resistenza a San Foca.

 

Continuano i sit-in e le manifestazioni al cantiere TAP di Melendugno. Sull’argomento interviene il deputato Diego De Lorenzis, componente del M5S in Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni alla Camera, presente già da questa mattina alle 7:00 al cantiere.

 

“Non ci sono giustificazioni per questo scempio!” - dichiara il deputato - “Il manager di TAP, il dott. Quaranta, non è mai venuto agli incontri che si sono svolti in questi giorni con la cittadinanza e i sindaci, salvo oggi, quando c’era la televisione nazionale, continuando a diffondere rappresentazioni della realtà, Questo gas non serve agli italiani, l’Europa aveva delle alternative ma è stato il Governo colluso del PD ha dare l’assenso. E’ evidente, c’è qualcuno che con questa opera sta facendo i propri interessi!”

 

“Il Prefetto” - continua il deputato - “dopo la nostra determinante mediazione dei giorni scorsi, ha sospeso i lavori in attesa dei chiarimenti da parte del Ministero. Ora tocca alla Regione Puglia: i nostri consiglieri in Regione sono riusciti a far approvare una mozione che impegna la giunta guidata da Emiliano a fare ricorso. Abbiamo pochissimo tempo a disposizione, Emiliano smetta di fare campagna elettorale e agisca almeno per una volta per difendere il territorio pugliese dalla speculazione del TAP: il ricorso poteva essere depositato il 18 marzo!”


“La mobilitazione va avanti, noi resteremo a fianco dei cittadini in difesa dei nostri ulivi e della nostra terra. È assurdo” - conclude De Lorenzis - “espiantare degli ulivi senza che ci sia un progetto esecutivo approvato cioè togliere gli alberi e poi non avere le autorizzazioni per avviare il vero cantiere!”

 

 

 

 

 

*************************************************************

 

 

 

 

 Meetup Pulsano: “L'Amministrazione Comunale investa nella mobilità sostenibile”

 

Il Meetup Pulsano ha recentemente inviato all'attenzione dell'Amministrazione Comunale una istanza sulla mobilità sostenibile.

Nella missiva il locale Meetup invita il Civico Ente ad aderire all’edizione 2017 della Settimana Europea della Mobilità, che si svolgerà dal 16 al 22 Settembre e che avrà al centro il seguente tema: “Clean, shared and intelligent mobility”.

 

L'obiettivo dell’edizione 2017 della Settimana Europea della Mobilità è mettere in evidenza quanto la pianificazione intelligente e l'uso condiviso dei mezzi di trasporto possa rappresentare una grande fonte di risparmio economico per le Pubbliche Amministrazioni e per i cittadini, oltre che un’importante occasione per sostenere la crescita economica locale.

 

La richiesta viene posta con largo anticipo per dare la possibilità al Comune di Pulsano di adoperarsi per tempo, individuando le attività da realizzarsi per la settimana in questione, ed assolvere le procedure burocratiche necessarie per inoltrare l'adesione alla suddetta iniziativa.

 

Il Meetup Pulsano, inoltre, con la stessa istanza ha invitato l'Amministrazione Ecclesia ad aderire al network italiano CIVINET, piattaforma ideata con l’obiettivo di permettere alle città italiane di condividere esperienze e buone pratiche per lo sviluppo e l'attuazione di strategie, politiche e misure nell’ambito della mobilità sostenibile.

 

Ricordiamo che nel 2014 CIVINET Italia ha ottenuto il patrocinio ufficiale da parte del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Gli attivisti del Meetup Pulsano hanno, infine, inviato la stessa istanza all'attenzione dell'Unione dei Comuni “Terre del Mare e del Sole” in modo tale da ampliare le attività per una mobilità sostenibilità sostenibile a tutti i Comuni aderenti alla citata Unione.

 

 

*************************************************************

 

da Amici di Peppe Grillo Statte

 

Gli attivisti del Meetup “Amici di Beppe Grillo Statte" chiedono una convocazione urgente per esaminare insieme alla Amministrazione di Statte le carenze, il forte rischio per la sicurezza dei cittadini e il degrado urbano in cui versa il mercato settimanale, in allegato la istanza

 




Richiesta di convocazione all'Amministrazione Comunale di Statte

 





Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   società   ambiente   delfinario   blunote