HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   “Storia e Architettura”
“San Pietro: l’altra Basilica”.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull’ex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
REATI NELLE CAMPAGNE, PERRINI (DIT) SU AUDIZIONI COMMISSIONE CRIMINALITA'
lunedì 19 giugno 2017

da grupporegionalecorpuglia@gmail.com





REATI NELLE CAMPAGNE, PERRINI (DIT): BENE AUDIZIONI PER ACCENDERE RIFLETTORI SU FENOMENI, MA COMMISSIONE CRIMINALITA’ NON ABBASSI LA GUARDIA

Dichiarazione del consigliere regionale di Direzione Italia, Renato Perrini



La diffusa situazione di illegalità, che le nostre campagne soffrono e della quale i nostri agricoltori sono vittime, era nota. Io per primo, nei giorni scorsi, avevo scritto una lettera al prefetto di Taranto per denunciare alcune situazioni allarmanti in tutta la provincia jonica. Ma le audizioni in Commissione Criminalità, di questo pomeriggio, hanno dipinto un quadro peggiore di quello che temevamo. Le nostre campagne diventano supermarket per i ladri, sia per quanto riguarda il raccolto, sia per quello che concerne le macchine agricole, con i famosi “cavalli di ritorno”.

I rappresentanti sindacali degli agricoltori, ma anche le associazioni che si occupano di legalità hanno raccontato di furti e razzie all’ordine del giorno nei periodi della raccolta, in modo particolare quella delle olive, ma non di meno quella della frutta e degli ortaggi. Mesi e mesi di lavoro che spariscono in una notte! In queste circostanze al furto va aggiunto il danneggiamento delle colture o delle strutture (serre e via dicendo). Non meno dannoso, sul piano economico, è il furto delle macchine che vengono utilizzate in agricoltura. A ciò si aggiunge il detestabile fenomeno delle estorsioni al pari di quello sopportato dai commercianti per non vedersi distruggere gli uliveti, le viti, gli alberi da frutto etc etc

La Commissione, quindi, è un utile strumento per accendere i riflettori su fenomeni criminali che vengono perpetrati sulla pelle dei pugliesi. Ma non basta, occorre che la Commissione si adoperi maggiormente nella sensibilizzazione alla denuncia: più si avrà il coraggio di denunciare i soprusi più si contribuirà a sconfiggere la criminalità.

 

 

 





Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   società   ambiente   delfinario   blunote