HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY


•   MANDURIA (TA): La Coldiretti nella gestione del Parco dei Messapi
•   RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER IL PIZZAIOLO TARANTINO PROFESSIONISTA MICHELE DI BARI
•   PULSANO: IL COMUNE FA COPRIRE TUTTE LE BUCHE SU VIA TARANTO

•   STELLATO-LUPO: coesione e rilancio,
i nostri impegni per Taranto

•   COMUNICATI STAMPA DEL M5S


•   Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio 2019
•   ‚ÄúStoria e Architettura‚ÄĚ
‚ÄúSan Pietro: l‚Äôaltra Basilica‚ÄĚ.

•   Attenti a quei due: confronto diretto tra Mare e Terra in una sfida tra grandi chef
•  Centro di Documentazione


•   Riesame AIA ex Ilva: le valutazioni e richieste di Legambiente
•   Il Dossier Taranto di Legambiente sull‚Äôex Ilva
•   GRETA CHIAMA TARANTO


•  U Tarde nuestre -
rassegna quotidiana

•  Basket
•  Atletica
•  Delfini Erranti Touch Rugby Taranto
•  Altri


Notizie
Ricorrenze
Raccolta Foto


Google
Web DelfiniErranti.Org



stampa l'articolo
imbrogli nell'ilva e non solo
sabato 13 gennaio 2018

da Giuseppe Quaranta
masaniello.40@gmail.com

COMITATO LAVORO degli ID  napoli - palermo -taranto

masaniello.40@gmail.com - tel.345 76 414 87

 

alla stampa e alle Istituzioni di competenza

(dal Ministro al Prefetto, dal presidente

 Regionale al sindaco sino ai vari

 controllori di finanza e di lavoro).

 

oggetto: imbrogli nell'Ilva e non solo

 

Il Comitato lavoro, avverte il Ministro del Lavoro, regione puglia e comune di taranto, sino al prefetto e alla guardia di finanza e ispettorato del lav oro, tutti impegnati ad assistere alla mattanza dei tarantini, dove un mostro come l'ilva miete vittime innocenti con il suo¬† ¬ęveleno¬Ľ che nessuno riesce a fermarla, visto anche la sceneggiata elettorale dove la maggioranza della gente ha detto basta!

 

PROPRIO PER QUESTO CAOS AVVIENE PROPRIO NELL'ILVA LA LUNGA STORIA DEI RICATTI, cio√®¬† si continua a spacciare droga di stato, ¬ęlavoro in cambio dei veleni dell'ilva¬Ľ, DIMENTICANDO gli intrallazzi che quasi tutte le aziende fanno con il sostegno di sindacati di comodo, i quali consentono proprio nell'area ILVA il solito gioco all'italiana, ¬ęfacciamo la legge e troviamo il modo per raggirarla¬Ľ, RICAVARE DANARO E GIOCARE CON LE AZIENDE (pare che ve ne siano parecchie chiuse proprio a fine anno), CHE ELUDONO LE LEGGI,¬† VISTO CHE HANNO¬† SINDACATI E DIREZIONE POLITICIZZATI DALL'ILVA, INSIEME AI CONTROLLORI DI COMODO, CHE PENSANO SOLO A CHIUDERE AZIENDE E PROCEDURE DI LICENZIAMENTO DI LAVORATORI, SENZA GUARDARE DENTRO ¬ęATTENTAMENTE¬Ľ E SENZA CAPIRNE LE MOTIVAZIONI.

 

COSA SI ASPETTA DI VERIFICARE ATTENTAMENTE IL PROLIFERARE DI TANTE AZIENDE E LE STRANE APERTURE E CHIUSURE DELLE STESSE CHE CALPESTANO LE TANTE LEGGI SUL LAVORO E VENGONO ANCHE PREMIATE FINANZIARIAMENTE CON AGEVOLAZIONI (pane tolto dalla bocca della gente che attualmente muore senza lavoro a taranto e  provincia)

 

DICIAMO ORA E SEMPRE !

 

BASTA IL SOLITO FORMALIMO CHE SERVE A FREGARSENE DELLA SOSTANZA (strutture¬† volute per eludere la legge, nate e sostenute in aziende sane, per poi sostituirle come ALIEN, abbandonandole perch√® troppo care e troppo utili alle garanzie dei lavoratori, proprio ora che ¬ęmassacrano i cittadini attraverso l'ilva¬Ľ approfittiamo di un sindacato rintronato e certamente smemorato e nei fatti associazione di comodo.)

 

Quindi, il lavoro, la professionalità, la lealtà di stare nell'indotto e soprattutto i lavoratori, tutti buttati a mare, con l'ausilio del ministero del lavoro, che poi sarebbero i tanti ispettori che non dovremmo piu' rispettare per la loro accondiscendenza alle aziende truffaldine.

 

Ora cosa faranno i nuovi amministratori dell'ilva ¬ęresteranno a guardare?!¬Ľ¬† cos√¨ come fecero altri ¬ęcalati e miracolati¬Ľ sul fallimento di Taranto ?!

 

I tantissimi controllori, dalla finanza all'ipettorato sino alla procura della repubblica, cosa aspettano ???

 

RESTERANNO ANCHE LORO A GUARDARE O STANNO GIA' FACENDO I COMPLICI DI QUESTO ANDAZZO ILLEGALE ?!

 

Cari destinatari, ci piacerebbe sapere in tempi rapidi (cioè moderni) e non come sempre lunghisimi oppure fregarsene come sempre, o tacere sapendo di mentire.

 

La pazienza ha un limite, che può rompersi in qualsiasi momento.

 

E' quel tempo è arrivato e gli unici a pagarne le conseguenze sono proprio quelli che millantanto un potere, sia di controllo che di decisioni improrogabili,  visto che non lo rispettano facendone abuso.

 

distintamente.

 

il responsabile nazionale del comitato lavoro degli ID

Peppe Quaranta      

 

 

Taranto 10 gennaio 2018

 





Segnala questa pagina
mappa del sito

Per un tuo commento scrivi sul Guest Book del Delfini Erranti


home   cookie policy guest book   sport   cultura   societ√†   ambiente   delfinario   blunote