martedì
31   marzo   2020
ore    14 :38
DELFINI ERRANTI

se vuoi lasciare un messaggio Clicca qui
La redazione del sito non è responsabile dei contenuti dei messaggi inviati dagli utenti del servizio pertanto: lasciare indirizzi e-mail o altre informazioni personali è di responsabilità del singolo utente. La redazione del sito si riserva, inoltre, di cancellare messaggi poco edificanti, insulti gratuiti, materiale pornografico e altro, a favore di un dibattito più serio e maturo.

iscriviti

per sentire la musica clicca qui

ad oggi il sito conta
1922 iscritti

gli ultimi 10 interventi del Guest Book dei Delfini Erranti gli ultimi 10 interventi del Guest Book dei Delfini Erranti
mappa del sito
ci sono 1867 Delfini Erranti in linea
HOME D.E. GUEST BOOK SPORT ISCRIVITI DELFINARIO LINKS COOKIE POLICY
***

Nome

marcellofilonide

e-mail

www.filonidetaranto.it

Titolo

............

Commento:

venerdì 02/11/2007 18:01:57


Nome

pianilla

Titolo

A VOI DI LASSU'

Commento: Passano i giorni, passano i mesi gli anni ma nei nostri cuori ci siete sempre e sempre resterete. pianilla

venerdì 02/11/2007 11:18:29


Nome

Redazione D.E.

Titolo

Buongiorno

Commento: Un caro saluto a voi e soprattutto a chi non c'è più.

Ed intanto, per saperne di più ...

Riti popolari per i defunti
- il cibo
In quasi tutte le regioni possiamo trovare pratiche e abitudini legate a questa ricorrenza. Una delle piu' diffuse era l'approntare un banchetto, o anche un solo un piatto con delle vivande, dedicato ai morti.
Qualche esempio caratteristico.
In alcune regioni, come il Piemonte, si soleva per cena lasciare un posto in piu' a tavola, riservato ai defunti che sarebbero tornati in visita.
In Val d'Ossola sembra esserci una particolarita' in tal senso: dopo la cena, tutte le famiglie si recavano insieme al cimitero, lasciando le case vuote in modo che i morti potessero andare li' a ristorarsi in pace. Il ritorno alle case era poi annunciato dal suono delle campane, perche' i defunti potessero ritirarsi senza fastidio.
In Sardegna, dopo la visita al cimitero e la messa, si tornava a casa a cenare, con la famiglia riunita. A fine pasto pero' non si sparecchiava, lasciando tutto intatto per gli eventuali defunti e spiriti che avrebbero potuto visitare la casa durante la notte. Prima della cena, i bambini andavano in giro per il paese a bussare alle porte, dicendo: <> e ricevendo in cambio dolcetti, frutta secca e in rari casi, denaro.
In Calabria, nelle comunita' italo-albanesi, ci si avviava praticamente in corteo verso i cimiteri: dopo benedizioni e preghiere per entrare in contatto con i defunti, si approntavano banchetti direttamente sulle tombe, invitando anche i visitatori a partecipare.
In Puglia, la sera precedente il due novembre, si usa ancora imbandire la tavola per la cena, con tutti gli accessori, pane acqua e vino, apposta per i morti, che si crede tornino a visitare i parenti, approfittanto del banchetto e fermandosi almeno sino a natale o alla befana.

- Altre usanze tradizionali
Passando ad altre tradizioni, ma rimanendo in Puglia, ad Orsara in particolare, la festa veniva (e viene ancora chiamata) Fuuc acost e coinvolge tutto il paese. Si decorano le zucche chiamate Cocce priatorje, si accendono falo' di rami di ginestre agli incroci e nelle piazze e si cucina sulle loro braci; anche qui comunque gli avanzi vengono riservati ai morti, lasciandoli disposti agli angoli delle strade.
In Sicilia c'e' l'usanza di preparare doni e dolci per i bambini, ai quali viene detto che sono regali portati dai parenti trapassati. I genitori infatti raccontano ai figli che se durante l'anno sono stati buoni e hanno recitato le preghiere per le anime dei defunti, i 'morti' porteranno loro dei doni.
In Emilia Romagna nei tempi passati, i poveri andavano di casa in casa a chiedere 'la carita' di murt', ricevendo cibo dalle persone da cui bussavano.
A Bormio in Lombardia invece, la notte del 2 novembre si era soliti mettere sul davanzale una zucca riempita di vino.
In Veneto le zucche venivano svuotate, dipinte e trasformate in lanterne, chiamate lumere: la candela all'interno rappresentava cristianamente l'idea della resurrezione.
Anche in Abruzzo si decoravano le zucche, e i ragazzi di paese andavano a bussare di casa in casa domandando offerte per le anime dei morti, solitamente frutta di stagione, frutta secca e dolci. Questa tradizione e' ancora viva in alcune localita' abruzzesi.

- Dolci tradizionali per la festa dei morti
In alcune regioni ci sono dei dolci e delle cibarie fatte appositamente per la festa dei morti. Questi cibi, anche se appartenenti alla tradizione cristiana, hanno spesso un origine precedente. Dolci e pani antropomorfi per scopi rituali, ad esempio, esistevano già al tempo dei Romani.
In Sicilia troviamo 'la mani', un pane ad anello modellato a forma di unico braccio che unisce due mani, e il pane dei morti, un pane di forma antropomorfa che originariamente si suppone fosse un'offerta alimentare alle anime dei parenti morti.
In Lombardia abbiamo invece gli oss de mord, o oss de mort, fatti con pasta e mandorle toste, cotti al forno, di forma bislunga, con vago sapore di cannella.
A Comacchio c'e' invece il punghen cmàciàis, il Topino Comacchiese, dolce a forma di topo preparato in casa.
.........
Come abbiamo visto, zucche, questua, dolci e regali non sono una recente importazione statunitense per la festa di Halloween (contrazione di 'All Hallows Even' - vigilia di tutti i santi), ma caratteristiche tradizionali del passato popolare delle regioni italiane.


Buona giornata a tutti.

venerdì 02/11/2007 10:26:12


Nome

biagiocasa

e-mail

biagio@fabiocataldi.it

Titolo

Meditazione...

Commento:
Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket

A tutti coloro che non ci sono più...
grazie per essere esistiti....

venerdì 02/11/2007 06:23:44


Nome

acciarini

e-mail

edeno@libero.it

Titolo

BUOOONGIORNO

Commento: BUOOOONGIORNO delfine e delfini,sorelle e fratelli,ieri mi sono dimenticato di fare i miei complimenti al DREAM TEAM per lo sponsor ,ovvio che non dico niente altro ma lo penso che quest'anno,basta così per scaramanzia.Oggi lavoro e poi la serata al schiaccia piedi di mia moglie e nell'intermezzo l'allenamento ai ragazzi del rugby al vivi sport(delfini e delfini se volete portare i vostri figli per una prova sono li alle 17,00).Per il referendum sono pronto a firmare,credo che sia ora che la fantasia di vedere una Tarnto senza industrie diventi realtà .Ogni volta che scrivo su questo muro mi sento di stare in un grande salotto insieme a tutti voi,sento le vostre voci e le vostra forza d'animo e la notizia d'ieri mi fà continuare a sognare e sperare di aver solcato il pezzo di terra giusto e di aver seminato e ora bisogna solo attendere il raccolto.acciarini p.s. pensat e dicit quidd'cà vulit vugjè ma vi stè arriv nù chiangon ncap

venerdì 02/11/2007 04:54:41


Nome

pianilla

Titolo

X REDAZIONE

Commento: Colgo L'occasione di ringraziarti personalmente e di gioire con tutti voi per la bella notizia non resta che gridare OH OH OH OH OH EZIOOOOOOO PIANILLA

giovedì 01/11/2007 20:05:06


Nome

Redazione D.E.

Titolo

seeeeeeeera :-)

Commento:
x acciarini: grazie, ricambiamo. Intanto bellissima notizia!!! E si, questo treno bisogna assolutamente prenderlo. Per le foto, hai ragione, ma prima di domani proprio non è possibile. Un pò di pazienza e arriviamo.

x Pianilla: ciao Piiiiia, grazie, ricambiamo, buona festa a te ed ai tuoi cari. Un grande abbraccio. Appropò, alla faccia che Main Sponsor, alla grande!
:-)

x Marcello, Biagio e Formaggini band (al gusto di Ninfole :-)) : graaazie, ricambiamo, saluti e baci!

Buona serata festiva a tutti.

giovedì 01/11/2007 19:21:16


Nome

pianilla

Commento: Oggi tutti i Santi dunque AUGURI a tutti, che rima......... sono una poetessa no amici sto scherzando visto le risate dello scherzetto fatto a Mimmo Fornaro per niente dolcetto, sono in vena di burlarmi. Passiamo alle cose serie daccordissimo per il REFERENDUM e alla raccolta di firme ci pensiamo noi VERO!!!!!!!!! DIFENDIAMO LA NOSTRA TERRA - TUTELIAMO I LAVORATORI -I NOSTRI DIRITTI -LA NOSTRA SALUTE -TARANTINI SVEGLIAMOCIIIIIII o meglio DAMENE UNA SCUDILATA PICCE' QUIST è U' MUMENT. CIAOOOOOOOOO PIANILLA

giovedì 01/11/2007 19:07:25


Nome

acciarini

e-mail

edeno@libero.it

Titolo

Notizia di Touch rugby

Commento: Buonasera delfinario ,fratelli e sorelle,ho appena ricevuto una notizia e vorrei condividerla prima con i miei fratelli e sorelle delfini.Europei di Touch Rugby a Parigi 11-14 luglio 2008,la Touch Rugby Italia ha ricevuto l'invito ufficiale.Pochi minuti fà è arrivata questa notizia sul mio cellulare tramite sms.Sicuramente è una notizia di sport ma è anche una grossa opportunità che noi di taranto abbiamo.Quindi ringrazio vivamente la redazione e i delfini erranti per aver iniziato l'avventura del Touch Rugby a Taranto e del loro sostegno.Questo treno bisogna prenderlo e non lasciarsi sfuggire un oppurtunità di far giocare più di una atleta di taranto nella nazionale Italiana e nello stesso tempo ,se questo sogno si realizza,portare il nome della nostra città a Parigi.Quindi condivido con voi questa favolosa notizia e sono contento della vostra premura e mi rendo conto che avete molto pazienza per me.Redazione ricordati delle foto, acciarini

giovedì 01/11/2007 19:04:45


Nome

Formaggini Band

Titolo

Buon onomastico a tutti e buon referendum

Commento: Buon onomastico a tutti :-).
L'iniziativa dell'Avv. Nicola Russo ci sembra molto positiva e costruttiva. Non importa il valore consultivo del referendum: in Italia son valsi molto ti piu' i referenda consultivi (vedansi i casi TV ed Euro).
Ippazio siamo pronti a firmare sblocca l'iter.
L'importante e' che poi decidano i tarantini.

giovedì 01/11/2007 14:34:53


Nome

biagiocasa

e-mail

biagio@fabiocataldi.it

Titolo

Buona giornata

Commento:
Buona giornata alla Red e alla grande Famiglia dei Delfini
Buon Onomastico a Tutti!!!
Godiamoci ordunque il dì di festa....

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket

biagio

giovedì 01/11/2007 13:34:58


Nome

Redazione D.E.

Titolo

UNIKA Accademia dello spettacolo

Fall Dance Workshop

Commento:

da aayroldi@aliceposta.it

CLICCA QUI

giovedì 01/11/2007 12:52:55


Nome

Redazione D.E.

Titolo

Referendum ILVA

Commento:

Articolo Corgiorno

CLICCA QUI

giovedì 01/11/2007 12:07:23


Nome

Associazione Delfini Erranti

Titolo

referendum ilva

Commento:

da Alberto:
__
Subject: [Assemblea Delfini Erranti] REFERENDUM ILVA Conferenza stampa

Come preannunciato ieri 31 ottobre alla ore 16,30 presso l'aula magna della Scuola Media 'Colombo' di Taranto si è tenuta la conferenza stampa da parte del Comitato referendario per la tutela della salute e del lavoro 'Taranto Futura' per presentare la proposta di referendum per la chiusura dell'impianto siderurgico ILVA di Taranto a causa dei danni alla salute dei cittadini e dell'ambiente che sta provocando con la emissione di diossina e di altri gas nocivi. L'avv. Nicola Russo, portavoce del comitato promotore, dopo evidenziato il mancato interessamento della classe politica jonica sul problema dell'inquinamento ambientale a Taranto, ha indicato i seguenti quesiti provvisori del Referendum :
1)Quesito:' Volete Voi, cittadini di Taranto,al fine di tutelare la Vs.salute e quella dei lavoratori contro l'inquinamento, la chiusura dell' ILVA, con l'impiego dei lavoratori per la bonifica dell'area in cui sono attualmente situati gli impianti industriali e la destinazione dell'area stessa per altre attività economiche non inquinanti, nonchè per lo sviluppo del Porto?'
2)Quesito:' O volete solo la chiusura dell'area a caldo dell' ILVA, con conseguente smantellamento dei parchi minerali e con l'impiego dei lavoratori in altre attività?' Erano presenti i giornalisti delle varie testate e emittenti TV locali e vari cittadini fra i quali anche il sottoscritto. Le successive modalità operative per giungere al referendum prevedono la presentazione al Sindaco di Taranto di tale proposta per la successiva raccolta di firme dei cittadini che dovrebbero essere almeno 5000. Spero di aver risposto alla vostra richiesta . Cari saluti a tutti i D.E. Alberto Zaccagni

__

Grazie infinite, Professore, esauriente. Gentilissimo e disponibile come sempre. Spero di poterLa rivedere presto. Un caro saluto anche in famiglia e Buona Festa d'Ognissanti. Francesco Calia

giovedì 01/11/2007 11:51:06


Nome

Redazione D.E.

Titolo

Buongioooooorno :-)

Commento:

giovedì 01/11/2007 09:36:33


Nome

marcellofilonide

e-mail

www.filonidetaranto.it

Titolo

Come mi diverto.....

Commento:
....a sfottere Mimmo Fornaro hihihihihihih!!!!Buon giorno a voi

giovedì 01/11/2007 09:11:36


Nome

acciarini

e-mail

edeno@libero.it

Titolo

BUOOOONGIORNO

Commento: BUOOOONGIORNO delfine e delfini,sorelle e fratelli oggi tutti i santi e di tradizione scambiarsi gli auguri e io non mi tiro indietro,AUGURI a TUTTI VOI.Oggi è anche una giornata che la gente và al cimitero,la giornata di festa anticipa la visita a propri cari defunti.Ieri è stata la giornata del contrasto delle tradizioni è molti ragazzi erano vestiti per il tradizionale dolcetto o scherzetto(tradizionale in america)o ballo in maschera del 31(sempre in america) ai miei tempi non c'era scherzetto erano tre giorni seri e il natale era un miraggio lontano e tanto meno dolcetto.Comunque la passata amministrazione ha lasciato uno scherzetto e se portato via il dolcetto(alla faccia del dolcetto).Un saluto particolare alla redazione e mia sorella comettardi,sorella pronta la pasta per le pettole e le nuvene ? oggi riposo del post...guerriero spero!!!! sono con i ragazzi dell ARMATA IONICA ,Taranto ha tanti sportivi che sacrificano domeniche e serate per una passione con la maglia rosso-blù sulle spalle e nel cuore acciarini p.s. ma vit'arruvutat ù natal ,mò tocc'a vù avit havè u velen vuestr

giovedì 01/11/2007 04:59:28


Nome

marcellofilonide

e-mail

www.filonidetaranto.it

Titolo

Troppo simpatico Mimmo

Commento:
Sto giocando tiri mancini al nostro troppo simpatico Mimmo Fornaro...megareporter nostrano



Spero possa servire a donarvi un sorriso...

mercoledì 31/10/2007 14:52:07


Nome

ziotonino

Titolo

a proposito di giustizia

Commento: Il nostro ordinamento procesuale è elefantiaco, e questo impedisce di ottenere decisioni celeri. Su questo non si discute.
Così come sarebbe miope non riconoscere che ci sono tantissimi magistrati che svolgono il loro lavoro in maniera supercorretta, facendo anche più del dovuto.
Ma, come in tutti i settori, anche la magistratura è formata da pubblici dipendenti, e - si sa - in Italia essere pubblico dipendente può significare anche non lavorare. E non essere sanzionati in alcun modo.
Sono gli stessi magistrati (quelli che lavorano, che ribadisco, non sono pochi) a chiedere rigore nei confronti dei loro colleghi che sbagliano o che sono nullafacenti.
Ma questo non capita mai.
Privilegio? casta? lascio a voi decidere.
Per quanto attiene al numero dei giudici rapportati alla cittadinanza, ti prometto, Mauro, di riportare - magari domani - alcuni dati tratti da un volume che non ho ora sottomano. vedrai che non è così vero che i magistrati sono pochi.
Insomma, come in tutte le evenienze del mondo, non è vero che tutto è sbagliato nè che sia tutto da rifare. Ci sono atteggiamenti e decisioni che a mio avviso sono palesemente da condannare. Ma ci sono anche magistrati encomiabili, che svolgono il loro lavoro in modo assai produttivo.
Molti problemi derivano dalla legislazione, ma qui dovrebbero essere i cittadini a vigilare sui loro rappresentanti.
Certo, non è pensabile che i magistrati si ergano a rappresentanti del popolo, nè a legislatori. Si tratta di atteggiamenti che cozzano contro il principio di separazione dei poteri, che caratterizza qualsiasi ordinamento democratico.

Infine, una domanda, per stare ai fatti di casa nostra. Ieri - se ho ben capito quanto ho letto qua e là - un magistrato, ad una nota trasmissione sportiva tarantina, ha promesso di impegnarsi per fare causa alla società, al fine di ottenere la restituzione dei soldi versati per gli abbonamenti, qualora il Taranto non andrà in serie b. Non so se questo sia vero (non ho guardato con i miei occhi la trasmissione) ma, se così fosse, cosa ne pensate? è ragionevole che un magistrato aizzi il popolo?Non dovrebbe limitarsi a giudicare quando chiamato a decidere?

mercoledì 31/10/2007 14:25:31


Nome

Original

Commento: Quello che scrive Marcello è il problema generale condivisibilissimo della giustizia in Italia che investe tutto il sistema, non solo i magistrati. In questo momento ad esempio la nostra società è in balia di un grossissimo problema con la società Del Monte (quelli delle banane) che si trova nelle prime fasi del processo giudiziario. Questi hanno sedi alle Bahamas, a Montecarlo, la transazione è stata fatta per l'Algeria, ma il giudice ha avuto il coraggio di riconoscere in prima istanza la giusta territorialità del processo, che grazie a Dio svolgeremo qui a Napoli e non a Monaco, piuttosto che nella loro sede di Londra o alle Bahamas. Un evento quasi epocale per questo tipo di controversie, che finalmente mi fa addormentare più facilmente la notte. Ora ci ha riconvocati a Marzo, per poi sicuramente affidarsi ad un CTU per le perizie di rito, con i tempi della giustizia che, a mio parere sono più da addebitare all'organizzazione in generale che ai Magistrati, che più che leggersi tonnellate di pagine e documentazioni al giorno non gli si può chiedere. Un altro esempio che vi voglio portare sono i periodici (fino al 2006) sequestri di concentrato di pomodoro in bidoni provenienti dalla Grecia, tanto pubblicizzati sui media in Estate. Le televisioni mostrano la muffa (?) della merce che si osserva in superficie gettando fango sulle aziende che importano questa merce. Quello strato superficiale è sale e il cambiamento di colore interessa solo due centimetri di spessore della merce che a contatto con aria e sale reagisce così. La restante parte della merce è perfetta e per anni la dogana di Brindisi si è divertita a fare casini. Per ben due volte, per due anni consecutivi dopo accertamenti dei competenti CTU la merce è stata dissequestrata, fino a quando l'arroganza, l'incompetenza, dei vari Marescialli dei Nas (che mangiavano a sbafo con i soldi del perito di parte....) non ha complicato ancora di più le cose dando in pasto ai giornali e alle televisioni un'immagine totalmente fasulla del problema. Alla fine, l'ennesimo giudice ha deciso che in presenza di tali problematiche non ci sarà più il sequestro ma una semplice comunicazione alla ASL di competenza che verificherà se il produttore utilizzerà o meno i primi 2 centimetri di prodotto nei bidoni. Ci sono voluti anni e le sentenze dei giudici per ridimensionare un problema che la macchina della giustizia italiana aveva ingigantito a dismisura. Impostare un discorso sulla giustizia, incriminando solo il lavoro dei Magistrati (che tra l'altro sono pochissimi per un paese di 60 milioni di abitanti, che invece ha un numero di politici superiore anche agli States....) e accusandoli anche di essere la causa del progressivo imputtanimento dei corridoi dei tribunali ritengo che non sia consono.

mercoledì 31/10/2007 13:17:40


Nome

biagiocasa

e-mail

biagio@fabiocataldi.it

Titolo

Buona giornata

Commento:
Buona giornata alla Red e alla Fraternità di Delfini.
Benedìche d'a colazione, quidde felòne face mangià tutta Tarde!
Casa, benedetta casa; devo ringraziare un grande Delfino, perchè stasera andrò a visionare un appartamento che mi farebbe rimanere nel Borgo.
Ringrazio Comettardi per il pensiero cortese.
Ho visto il filmato del tentativo di attraversare quel malefico tratto di Lungomare, a me ben noto, visto che abito in Via De Cesare quasi angolo Corso Umberto.
Ora è senso unico.Un incubo quando c'era il doppio senso!!
Il filmato divertente mi da lo spunto per inserire la parte iniziale di una poesia di Diego Marturano, tratta dal libro 'Cambane':

'Uecchie a le strisce'

'Mbrà l'autiste e le pedone,
dò nemice capetale,
mmienz'a strade e a ogne candone,
'u pericule è murtale.
Mò cu 'a legge de le strisce,
cittadine d'ogne pìse,
statt'attende o muére accise...
Quanne 'a strisce tu à passare,
uarde a dritte e uarde a mmànche,
pò te miette a cammenare.
.....................
Buon proseguimento di giornata da biaggio

mercoledì 31/10/2007 12:40:45


Nome

Ghiaccio bollente rossoblu

Titolo

Buongiorno :-)

Commento: ciao volante a tuttitutti: x acciarini: non sentirti solo, ci siamo sempre. No te scè proccupanne. Le nuvole come vengono così se ne vanno, poi torna il sole, sicurissimissimo :-) x the president: in attesa del papillo :-) il mio in bocca al lupo per Giulianova. Per noi è impossibile venire per via delle nuvolette di cui sopra, ma tanto ci saranno occasioni numerose per vederci e rivederci. Intanto una bella vittoria all'esordio non fa mai male. Mi raccomando nè? :-)
x comettardi: mè ma che manieeeere? manghe 'na colazioooone osce, ecceccoooose, vè proprije fuscènne. Vabbè và, ti capisco, una vita da corsa, ci sentiamo sai? Intanto vediamo se posso rimediare io per i nostri amici del GB.
Gradite uno spuntino?

Buongioooooorno
:-)

mercoledì 31/10/2007 11:36:48


Nome

comettardi

Titolo

argh...

Commento:
... sono sempre di corsa... letteralmente, in alcuni momenti.
Volevo rassicurare mio fratello Acciarini (un abbraccio forte forte... sarò molto felice di conoscere il resto della famiglia) che sto bene, anche se 'sti ritmi mi intristiscono perchè devo rinunciare a fare le 'cose belle', come ad esempio stare qui con voi. Fortunatamente ora arrivano un paio di giorni di riposo, ne avevo bisogno.
Ho dato un'occhiata al guestbook e ho visto che c'è un interessantissimo dibattito tra Original e zioTonino (vi saluto affettuosamente entrambi); meriterebbe una tranquillità di lettura che in questo momento mi manca; spero di poter recuperare.
Un bacione a tutti i miei amici del Delfinario (in particolare: Pianilla e Presidente, non so proprio se ce la faccio per Giulianova e non sapete quanto mi spiace, ci stavo pensando da quest'estate... sigh! Biagio, sarebbe bellissimo averti come vicino di casa, ma se anche si liberasse un appartamento dove abito io non te lo segnalerei, perchè cadresti dalla padella nella brace... tutto il mondo è paese Bia'... un giorno ci racconteremo... ari-sigh. De Cesare come stai? Tutto bene? Un abbraccio !).
Trascorrete delle buone giornate di riposo... ciaoooo !!!
comettardi :-*

mercoledì 31/10/2007 10:42:57


Nome

Redazione D.E.

Titolo

Buongiorno :-)

Commento:
Ci sono tante strade da attraversare nella vita
figuriamoci quelle senza strisce ... :-)
Ma noi non ci arrendiamo
Un saluto ed una serena giornata a tutti. M.Teresa

mercoledì 31/10/2007 09:19:40


Nome

marcellofilonide

e-mail

www.filonidetaranto.it

Titolo

Attraversiamo la strada và....forse...

Commento:

mercoledì 31/10/2007 08:11:15


Nome

acciarini

e-mail

edeno@libero.it

Titolo

BUOOONGIORNO

Commento: BUOOONGIORNO sorelle e fratelli,delfini e delfine,ieri sul muro è stata una giornata seria,come giusto che sia,e mi sono mancate poesie colazioni e altro ,un pò mi sono sentito solo.Il post d'alberto l'ho trovato interessante,spero che si faccia realmente qualcosa x Taranto.Se mi permettete una piccola riflessione ,oggi 31/10 è la festa di hallowen e molti negozi sono pieni di festoni copiando la tradizione americana festosa,quand'ero un ragazzo mi ricordo che questo giorno i parenti mi trasmettevano una tristezza e il giorno dopo tappa al cimitero certo passare dalla riflessione alla festa.Sorella Comettardi tutto ok?il caffè e colazione?acciarini p.s.vidit cè sugnat,cè che stè npac sap tutt cos,pur ce avit havè nà batost

mercoledì 31/10/2007 04:44:10


Nome

Redazione D.E.

Titolo

Comune: danze macabre e nuovi balletti

Commento:

passa il riequilibrio di Bilancio ma ...


CLICCA QUI

mercoledì 31/10/2007 02:01:54


Nome

Redazione D.E.

Titolo

x alberto

Commento: premesso che, malgrado gli impegni e l'orario un pò difficile, cercheremo in tutti modi di venire anche noi a Taranto domani, in ogni caso se tu invece, trovandoti in loco, avrai la possibiltà di partecipare, ti saremmo grati se ci dessi un tuo parere sui temi della conferenza stampa. Dove vuoi: qui sul GB o anche in risposta all'email dell'Associazione che avrai ricevuto. Grazie ed un caro saluto.

martedì 30/10/2007 23:21:50


Nome

alberto

e-mail

zak37@libero.it

Titolo

Per referendum ILVA

Commento: Finalmente si comincia a fare qualcosa che potrà salvare Taranto dai tanti danni che sta facendo questo tipo di industria. Taranto ha le possibiltà di avere altro tipo di attività industriale,quella legata al mare e alle sue risorse.

martedì 30/10/2007 21:19:09


Nome

ziotonino

Titolo

caro mauro

Commento: Comprendo i motivi che portano alle tue conclusioni.Ma, permettimi, non li condivido affatto.
L'art. 6 del codice deontologico dei magistrati prevede che :
'Nei contatti con la stampa e con gli altri mezzi di comunicazione il magistrato non sollecita la pubblicità di notizie attinenti alla propria attività di ufficio. Quando non è tenuto al segreto o alla riservatezza su informazioni conosciute per ragioni del suo ufficio e ritiene di dover fornire notizie sull’attività giudiziaria, al fine di garantire la corretta informazione dei cittadini e l’esercizio del diritto di cronaca, ovvero di tutelare l’onore e la reputazione dei cittadini, evita la costituzione o l’utilizzazione di canali informativi personali riservati o privilegiati. Fermo il principio di piena libertà di manifestazione del pensiero, il magistrato si ispira a criteri di equilibrio e misura nel rilasciare dichiarazioni ed interviste ai giornali e agli altri mezzi di comunicazione di massa.'
Ti assicuro che questa previsione non è priva di ragioni. Troppo importante è il potere di un magistrato.
Le vicende Tortora, o Sabani (giusto per citare quelle più note), dovrebbero insegnare. E come queste, ce ne sono tante altre che toccano persone poco conosciute.
Il circuito mediatico-giudiziario è così importante e violento da mettere in crisi chiunque ne sia toccato.
Immagini sicuramente cosa voglia significare ricevere un avviso di garanzia agli occhi dell'opinione pubblica. Vuol dire condanna, perchè tanto chi se ne frega se poi i magistrati hanno toppato e le sentenze - dopo 7/8 anni - dichiareranno l'innocenza del tizio. A malapena i giornali ti dedicheranno una colonna.
E allora, proprio in virtù di tale immenso potere (di vita o di morte, oserei dire) i giudici sono chiamati ad esercitarlo con grande discrezione.
Poi questo non vuol dire certo giustificare l'azione di Mastella che mette sotto inchiesta De Magistris. Il conflitto di interessi è evidente. In questo caso, come dici giustamente tu, è forse umanamente comprensibile la volontà di difendersi da accuse.
Ma la Forleo, permettimi, è indifendibile: la ribalta l'ha cercata lei: i giudici hanno le sentenze per esprimere le loro convinzioni, non le telecamere di annozero.

martedì 30/10/2007 20:25:14


Nome

Redazione D.E.

Titolo

REFERENDUM ILVA
conferenza stampa

Commento:

da
'comitato promotore per il referendum popolare per la chiusura dell'Ilva a causa dei danni alla salute dei cittadini e dell'ambiente'



Domani, 31 ottobre 2007, Conferenza stampa da parte dell'avv. Nicola Russo, portavoce del costituendo 'comitato promotore per il referendum popolare per la chiusura dell'Ilva a causa dei danni alla salute dei cittadini e dell'ambiente' che provoca. Nell''incontro stampa che si terrà domani mercoledì 31 ottobre alle ore 16,30 presso la scuola Colombo in via Medaglie D'oro verrano illustrate le motivazioni e le modalità operative per giungere al referendum.
L'avv. Russo invita tutte le persone sensibili al problema e per quanto riguarda le associazioni a comunicare la disponibilità ad entrare a far parte del comitato. Tra le personalità che già hanno aderito c'è anche il prof. Patrizio Mazza.

martedì 30/10/2007 19:34:53


Nome

Redazione D.E.

Titolo

da A.Guido

Commento:

la striscia
della settimana

Il Comune e lo stadio

martedì 30/10/2007 18:37:35


Nome

marcellofilonide

e-mail

www.filonidetaranto.it

Titolo

I cantieri Tosi

Commento:

martedì 30/10/2007 18:27:03


Nome

acciarini

e-mail

edeno@libero.it

Titolo

codice civile e penale

Commento: Il codice civile e penale nella nostra nazione è un elefante che arranca in modo lento ,io sto vivendo le verie fasi di un procedimento civile che se lento procede in modo più veloce di altri casi.Sicuramente il mio caso è del tipo raro e con prove ben chiare s'infrange contro il muro della burocrazia.In questo gioco a rilento credo che non benefici a nessuno.Il tribunale s'intrecciano situazioni a limite e casi minimi che impiegano più tempo di altri casi urgenti e umani.Io credo nella giustizia e penso che ,nel mio caso,arriverò alla fine ma il tempo impiegato e le inutili carte ,fascicoli ripetuti e ribaditi più volte,daranno la sentenza giusta.Specialmente nel civile credo che i tempi di procedimento dovrebbero essere ridotti per evitare ripetersi di sedute a giudizio a fac simile per poi sentirsi dire un bel rinviato per un cavillo o virgola.acciarinip.s. redazione,sorella tutto ok?non vi sento

martedì 30/10/2007 17:59:26


Nome

marcellofilonide

e-mail

www.filonidetaranto.it

Titolo

Il Vespucci a Taranto...che meraviglia

Commento:

martedì 30/10/2007 17:54:24


Nome

marcellofilonide

e-mail

www.filonidetaranto.it

Titolo

Nzomma...giustizia...mah!

Commento:
Solitamente nelle discussioni si usano come parametri i casi eclatanti che fanno scalpore...ma per fare una corretta valutazione circa il funzionamento o meno di una istituzione bisognerebbe vedere l'attività quotidiana in ogni dove del paese...quella che non fa notizia ma che incide massicciamente sulla qualità di vita dei cittadini...bene...chiunque avesse avuto modo di frequentare i tribunali per un motivo o per l'altro ( io sono ctu medico) si accorgerebbe che forse qualcosa non quadra...privacy??? inesistente...tempi per arrivare ad una sentenza fessa fessa per la quale ci vorrebbe una settimana???...biblici...orari di ufficio???...ridicoli...e così via...è ovvio che uno che ha studiato e vinto concorsi che si ritrovi a fare lo scaldasedie e lo scribacchino coltivi dentro di se l'idea della occasione buona di riscatto...la notorietà...l'onnipotenza come contraltare ad una quotidianità inutile e senza stimoli...quotidianamente una incredibile marea di magistrati perde il suo tempo dietro pensioni di invalidità o cause di assicurazioni...e queste cause durano millenni...con rinvii secolari...mentre i polverosi fascicoli giaccioni li accatastati su una scrivania alla portata di tutti... tutti sfogliano i fascicoli e si scrivono da soli le carte...prendono appuntamenti...decidono rinvii...insomma una casbah...questi sono i tribunali...e li si fa la 'giustizia'...quotidianamente...professionisti e cittadini convocati alle 9 del mattino per aspettare l'arrivo del magistrato che non arriva mai prima delle 11...per poi decidere un rinvio al quarto millennio...giornate perse a fizzo...però devo dire che da qualche tempo i corridoi sono come sfilate di moda...quando ci vado in genere perdo tempo per non concludere nulla...ma fra avvocatesse...cancelliere e giudici rampanti...sembra di stare ad un set cinematografico...

sorrisi a voi
( da tempo ho deciso di non accettare più perizie)

martedì 30/10/2007 14:15:47


Nome

Original

Titolo

x Zio Tonino

Commento: scusa se rispondo solo ora. Per me è impossibile controbattere sul merito delle procedure giuridiche, ma da alcuni libri che ho letto (in particolare Travaglio e Gomez) e da ciò che mi raccontano diversi tuoi colleghi (mi sembra di aver capito che sei avvocato) molte accuse che contestano l'ambito procedurale mosse alla Forleo vengono facilmente smontate e diverse create ad arte, se non mirate. Su tutte, quella che mi viene prima in mente, è quella relativa alle accuse mossegli dalle pagine del Corriere della Sera e sostenute a gran voce da esponenti politici di rilievo che contestavano al magistrato di aver architettato, insieme a gente come la Del Pozzo e altri esponenti di banche internazionali, il castello di accuse in uno dei processi contro Berlusconi durante una cena tenutasi proprio a casa del magistrato (un'accusa di una gravità inaudita.......). Per poi scoprire che la Del Pozzo quel giorno era in Madagascar a discutere dei problemi dell'inferno Rwandese, il direttore della banca dove passarono i bonifici era ad una riunione a Bruxelles e gli altri chiamati in causa comodamente a casa loro....Sulla bontà di una sentenza, se permetti ognuno ha le sue convinzioni, o meglio i suoi punti di partenza per la propria prospettiva e a mio parere, un giudice deve assolutamente fare una distinzione tra terrorismo e guerriglia, e poi compito della politica valutare autonomamente gli interessi della nazione nei confronti di queste problematiche e anteporre gli interessi nazionali decidendo di conseguenza. Per me sarebbe assurdo che un giudice non si ponga nemmeno questo problema. Sulla sovraesposizione di un magistrato sono daccordo con te se vivessimo davvero in una democrazia perfetta e non corrotta fino all'osso come la nostra. Se un magistrato non deve essere sovraesposto, parimenti non lo deve essere assolutamente l'eventuale politico oggetto di indagine. Non mi sembra equo, per esempio, mandare come prima del telegiornale la pallottola inviata a Mastella e sorvolare sulle minacce che da anni riceve un magistrato a cui negli stessi mesi gli hanno incendiato l'azienda di famiglia e che subisce minacce contro lei e i suoi familiari (se ne hai l'opportunità leggiti la storia dell'incidente mortale occorso alla madre e al padre dopo svariate telefonate che gli anticipavano l'evento proprio alla fine dell'estate 2005, e poi passato per una fatalità). Oggi come oggi, un magistrato scomodo ai poteri forti ha come unica ancora di salvezza per la tutela della propria incolumità proprio la sua sovraesposizione mediatica. Se alcune interviste fatte a Falcone e Borsellino, invece di essere state trasmesse postume a 10 anni dalla strage su rai news 24 all'una di notte, fossero state oggetto di dibattiti e trasmissioni nel periodo antecedente l'attacco della mafia alle fondamenta dello Stato, probabilmente, non voglio fantasticare, ma alcuni servizi segreti si sarebbero sicuramente comportati di conseguenza. Infine, un'altra cosa, la legge è uguale per tutti, di conseguenza anche le regole devono valere per tutti, quindi se un ministero della Giustizia si muove massicciamente proprio contro quel magistrato e per semplici motivi procedurali, per quale motivo, giusto per fare un esempio, il Ministero non interviene al tribunale di Napoli dove per 2 volte qualcuno si è intrufolato negli uffici rubando gli hard disk dei vari Gip, e non interviene per capire perchè a fondi erogati all'interno di un tribunale non ci siano telecamere a circuito chiuso.

martedì 30/10/2007 12:31:41


Nome

acciarini

e-mail

edeno@libero.it

Titolo

BUOOOONGIORNO

Commento: BUONGIOOOORNO delfine e delfini,sorelle e fratelli dopo un lunedì sera passato in bianco al derby del prioritario,abbiamo vinto ma il portiere parava solo i miei tiri e non ho segnato posso giocare nel taranto,perchè ho riletto i post sul muro e la colazione di domenica di mia sorella era super buona ma alla fine m'ha rallentato e i miei 100kg d'agilità e velocità n'hanno risentiti(scherzo sorella sò scapucchion a u pallon tond) ieri la redazione era stanca ,oggi spero che si attiva come sempre ,ieri ho allenato i ragazzi della leonida e vederli giocare a rugby,qualche genitore m'ha accusato che mi diverto insieme a loro,anzi a rugby non contest mi fà riflettere e anche se sono pochi possono essre futuri u.17 come quelli che ho visto domenica,tra i quali c'era carlo che da l'età di 10 anni che viene a rugby e ora è il capitano della u.17 e promotore del touch rugby.In questi anni non ho ottenuto risultati ma qualche rugbysta si.Scusate una riflessione sportiva sociale,credo che lo sport sia più un modo per coinvolgere i nostri ragazzi e tramite regole,vittorie ,sconfitte,sacrifici e nel mio caso terzi tempi in una passione sana e formativa.Nello stesso modo credo che la cultura segua lo stesso percosso dello sport in genere.Alla fine io lotterò sempre,nel mio piccolo ovvio,per vedere una Taranto bella ma anche come centro culturale,sportivo e turistico e in questo muro trovo dei Tarantini che la pensano come mè e fannò,sicuramente,molto più di me.Sorella un giorno ti presenterò le tue nipoti e tua cognata,mia moglie,acciarini p.s. cè brutt suegn stànott ,agghjè vist le malombr cà prim mi lisciavan e pò m'davan nà curtdat da ret,avit ditt cà sò cap tost com ù chiangon cà va dà scè ncap

martedì 30/10/2007 05:09:05


Nome

ziotonino

Titolo

per Otm 2

Commento: Qui sotto un articolo comparso di recente (l'occidentale.it) che mi sembra possa, al di là delle parti politiche, aiutare la comprensione di quanto ho scritto poco più sotto.
Se hai tempo, e vuoi leggere la voce dei magistrati, suggerisco un blog - scritto direttamente da magistrati (ovviamente con tesi spesso diverse da quelle che ho esposto io), segnalo http://toghe.blogspot.com/


Mastella indagato. Si aggrava la tensione tra politica e magistratura
di Dimitri Buffa
Accontentarli è pressoché impossibile. Ai magistrati associati, se dai un dito pretendono il braccio. E adesso tutti o quasi i procuratori capo d’Italia sono pronti a marciare su Roma, anzi sul ministero di Clemente Mastella, per protestare contro la direttiva che di fatto azzererà entro poche settimane i vertici degli uffici giudiziari che abbiano superato i quattro anni di permanenza nell’incarico direttivo. Si sono già organizzati eleggendo loro capo carismatico Marcello Maddalena, lo storico procuratore capo di Torino, quello che fa i libri insieme al polemista Marco Travaglio, e adesso pretendono che il ministero ritorni sui propri passi: non si può interrompere un’emozione giudiziaria così di botto.
Naturalmente c’è anche una lezione da imparare, per Mastella certo - che proprio ad oggi, secondo quanto rivela il quotidiano Libero, risulterebbe iscritto nel registro degli indagati proprio da parte del pm Luigi De Magistris - ma anche per tutto il centro sinistra e per quelle aree del centro destra che ancora ingenuamente coltivano l’idea di farsi amico il cosiddetto “partito delle procure”: il coltello dalla parte del manico, o meglio l’ordine di custodia cautelare o di disporre imbarazzanti intercettazioni telefoniche e poi di divulgarle, ce l’hanno loro. Non la politica. E questo postulato implica un corollario: la suddetta politica non può attuare con la magistratura associata e fattasi partito il famoso proverbio tuareg che dice “bacia la mano che non puoi tagliare”. Infatti di fronte a questo impotente centro sinistra, e in futuro probabilmente di fronte agli omologhi responsabili del settore giustizia del centro destra, c’è un coccodrillo mai sazio ed illudersi di accontentarlo con dei bocconcini che al massimo possono servire come ouverture rimanda solo la data (ma non di molto) del piatto forte.
Che poi è la politica stessa che alcuni magistrati pretendono non solo di condizionare pesantemente ma di guidare per mano. Specie quando sono in ballo gli interessi della loro casta. Un ulteriore esempio si è visto in questi giorni, con un gip come la Clementina Forleo che può permettersi di svillaneggiare il ministro in carica reo di averle offerto la propria solidarietà, sia pure di routine, alla notizia del recapito della busta contenete un proiettile spedita tanto a lei quanto al collega Luigi de Magistris.
Rispedire al mittente la solidarietà di un ministro, indicandolo esplicitamente come uno dei responsabili indiretti della propria situazione di “isolamento” nonché delle minacce ricevute equivale a tirare un bel guanto di sfida in faccia non solo a Mastella, o al centro sinistra, ma a tutta la politica italiana. E infatti questo tipo di magistrati preferiscono delegare alla piazza, compresa quella televisiva di alcuni spregiudicati anchor man, le loro ragioni nonché le loro stesse inchieste.

Cosicché ieri sono apparse quanto meno frettolosi i sarcasmi di uno come Francesco Storace (cui i magistrati recentemente non hanno proprio fatto mancare nulla) che si è affrettato a chiedere con disprezzo allo stesso Mastella se ora “aveva intenzione di fare cacciare anche la Forleo dopo de Magistris”. E che doveva fare Mastella per compiacere la Forleo? Suicidarsi in diretta?

La verità è che mai come in questi momenti la politica deve avere il coraggio di superare le fazioni e gli schieramenti per fare fronte contro queste ingerenze e contro queste prepotenze.

Così forse si riuscirà anche a spiegare ai cittadini, che la cosiddetta anti politica pretende di rappresentare, come mai la gran parte dei procuratori capo d’Italia è decisa a protestare anche clamorosamente contro una semplice norma contenuta nella riforma Mastella (che fra poco entrerà in vigore sostituendo quella di Castelli che lo stesso centro sinistra si è impegnato, anzi prodigato allo spasimo, a vanificare per “fare un favore ai magistrati”) che prevede che gli incarichi direttivi diventino temporanei. E cioè che sulla poltrona di capo di un ufficio giudiziario non si potrà sedere per più di 4 anni, rinnovabili una sola volta, ma solo comunque partecipando a un nuovo concorso. E che inoltre i responsabili degli uffici giudiziari saranno sottoposti a un controllo di gestione ogni due anni: chi si rivelerà inadeguato perderà l'incarico. Che c’è da mobilitarsi contro questa legge? Dove sta la carica eversiva del tutto? I magistrati a capo di questi uffici, alcuni anche da dieci anni, temono di perdere il potere acquisito peraltro senza che nessuno li abbia mai eletti? Oppure dobbiamo fare finta di credere alla storia che raccontano loro in questi casi? E cioè che, trasferendoli ad altra sede, “si perde la memoria storica della lotta alla mafia”, alla ‘ndrangheta, alla camorra, al terrorismo islamico e nostrano, ai pedofili, ai lavavetri, e via di seguito, ciascuno secondo quello che passa il rispettivo convento giudiziario?

lunedì 29/10/2007 20:22:36


Nome

ziotonino

Titolo

x OTM

Commento: Guarda, Mauro, io sono convinto che un giudice, per essere un buon giudice, non debba in nessun caso sovraesporsi.
Al di là delle numerose defaillance giuridiche (la sentenza sulla guerriglia e il terrorismo, recentemente ribaltata dalla Corte di appello e prima ancora sconfessata dalla Cassazione; le recenti richieste al Parlamento italiano su Fassino e D'Alema: una inammissibile perchè relativa ad un parlamentare europeo e l'altra in cui si esprimono giudizi sul merito prima della sentenza; ne sono gli esempi più eclatanti), la Forleo proprio per la sua sovraesposizione è criticabile: parla come se fosse un politico; aizza le folle come se fosse un Beppe Grillo qualunque (con rispetto parlando, c'è differenza tra un comico impegnato e un magistrato).
Ribadisco, per quanto criticabile, non è il merito delle sentenze - da cui comunque emerge un'ideologia a mio avviso aberrante che vede (detto in termini molto rozzi) i delinquenti, persino i terroristi, sempre costretti ad essere tali a causa delle ingiustizie di questo mondo e i politici sempre colpevoli delle peggiori cose(il che, in parte può anche essere vero, ma non biogna confondere reati e incapacità politica...) - ad essere in discussione.
In discussione, da parte mia c'è la modalità con cui Forleo riveste i panni del magistrato. I classici del diritto costituzionale insegnano che i giudici non rappresentano nessuno, perchè non sono stati eletti da nessuno. Senza scomodare Montesquieu e la 'bocca della legge', è sufficiente leggersi l'art. 111 della Costituzione (oltre che delle varie Carte internazionali) secondo cui i giudici devono essere terzi e imparziali.
Ebbene, la terzietà e l'imparzialità devono sussistere in ogni momento della vita del giudice. La sovraesposizione mediatica (che porta poi a fenomeni come quelli del cosiddetto 'partito dei giudici') da parte dei magistrati è sempre deprecabile, a maggior ragione quando indagano su personaggi che - volenti o nolenti - sono stati eletti dal popolo.
Pensare che la magistratura possa supplire alle lacune dei politici non porta niente di buono. E infatti, l'esperienza di Tangentopoli, la strumentalizzazione che certa parte politica ha fatto della magistratura, sono patologie che un sistema basato sulla separazione dei poteri non può accettare.
Chiedo scusa se sono stato un pò confuso..spero si capisca il mio punto di vista...

lunedì 29/10/2007 20:15:09


Nome

Original

e-mail

alias OTM

Titolo

x zio Tonino

Commento: stavamo parlando altrove del magistrato Forleo e tu sostieni che non si tratta di un buon magistrato. Senza alcuna vena polemica, e solo con lo scopo di avere quante più informazioni possibili (e attendibili come sono sicuro sono le tue) per cercare di farsi un'idea, mi piacerebbe conoscere i motivi della tua convinzione.

lunedì 29/10/2007 19:18:11


Nome

DE CESARE 57

Titolo

MAMMA CE COSA MI SONO PERSO

Commento: Ciao a tutte le Delfine e Delfini, mamma mia che colazione mi sono perso domenica mattina,Comettardi sei stata strepitosa anche se io l'ho potuta fare solo questa mattina, i cornetti erano un pò freddi, ma il cappuccino teneva ancora a scume, buonissima. Complimenti ancora ad Acciarini, penso che tutto sia andato come previsto a giudicare dalla sua soddisfazione. Biagio splendida poesia con un profondo significato, dovrebbero leggerla chi abbandona i cani specialmente in estate. Bene vi invio una vecchia filastrocca che ci cantavano da peccinne: CICERENELLE TENEVE NU CANE CA MUZZECAVE A LE CRISTIANE, MUZZECAVE A LE FEMENE BELLE CHIST'E' U CANE DE CICERENELLE. Era un cane tarantino e buon gustaio perchè scartava le racchie. Buona serata a tutti e in occasione del prossimo ponte festivo buon riposo. Un saluto affettuosissimo dal sempre vostro De Cesare da Mondovì.

lunedì 29/10/2007 18:06:18


Nome

ginevra

e-mail

afanelli3@alice.it

Titolo

CIAO AL DELFINARIO

Commento: HAI RAGIONE ALFONSO LA NOSTRA TARANTO è BELLISSIMA!!!!! UN BACIO A DELFINI E DELFINE...GINEVRA

lunedì 29/10/2007 16:21:37


Nome

Redazione D.E.

Titolo

Buongiorno :-)

Commento: Buona giornata e buonissima settimana a tutti, scusate la stringatezza ma sciàme fuscènne. A tutti gli amici che attendono inserimento post o risposte email, nu picche de pacenze, ca l'arretrate sò assaije :-) ieri è stata festa pure pe nuje. Ogni tanto capita. Ciaaaaaao
:-)

lunedì 29/10/2007 10:57:25


Nome

luvurtagghiese

e-mail

www.grottaglieinrete.it

Titolo

74100TA

Commento:



CLICCA QUI:
www.74100TA.com

lunedì 29/10/2007 10:16:26


Nome

ALFONSO

e-mail

alfonsofrugis@libero.it

Titolo

Buongiorno

Commento: Un buongiorno a tutti voi e alla nostra amata città. Sabato pomeriggio spero che in tanti abbiate visto la puntata di Linea Blu, dedicata interamente a Taranto...Da rabbrividire, è stato bellissimo. Hanno fatto vedere la città vecchia, il ponte, il golfo, i nostri fondali, i nostri mitili...Veramente un servizio in grado di evidenziare le tante cose belle che abbiamo, e di cui molto spesso non ci rendiamo forse conto.

lunedì 29/10/2007 09:12:48


Nome

acciarini

e-mail

edeno@libero.it

Titolo

BUOOOONGIORNO

Commento: BUOOONGIORNO delfini e delfine,sorelle e fratelli spero che avete passato una buona domenica,tolta parentesi Taranto.Incomincia una nuova settimana con un festivo,per mè è importante visto che lavoro il sabato,questa settimana è importante per taranto che oltre la giornata dei defunti,novembre,ci proietta verso il natale e il 22 novembre,di mattina spero di sentire le novene(è giusto?)e qualche spiffero di olio fritto di pettole.Ho anticipato i tempi?Redazione ricevuta e mail?ora non sbaglio più,sorella mi raccomando in comincia a pensare per la cena di giorno 7 dicembre e dammi qualche dritta su menù a base di pesce scusatemi stamattina mi sento Flash(il super eroe dei fumetti super veloce)e se continuo a pensare l'anno è finito.Comunque stasera derby del prioritario a calcio a otto sullo stesso campo dove s'è svolto il raduno di touch rugby(allo stesso punto)e spero di segnare, acciarini p.s. stè pensav cè cos mà dà purt a mè gesù bambin,a me a maiuscl a le viper nù chiangon che le vè ncap

lunedì 29/10/2007 05:13:24


Nome

acciarini

e-mail

edeno@libero.it

Titolo

Buona sera

Commento: Ciao delfini e delfine sorelle e fratelli,mia sorella comettardi è sempre dolce e il caffè dov'è?Oggi pomeriggio ho visto giocare U.17 e serie C della F.C. Rugby Taranto contro il Trepuzzi è stata doppia sconfitta però la lealtà ,la passione,la grinta e poi il saluto tutti insieme,squadra di casa e ospite,fanno passare in secondo piano le sconfitte e vedere dei ragazzi e giovani dedicarsi ad una disciplina sportiva credo che sia un sano avvenimento.President ti ringrazio delle belle parole ma io la capa tosta c'è l'ho e vorrei dirti tutte le manifestazioni,gli sport e le idee per far vivere alcune discipline sportive a Taranto e se ho ricevuto complimenti da tecnici internazionali qui a Taranto non conto niente.Biagio con il mio lavoro spero d'esserti utile.Redazione scusa per i messaggi sbagliati ma le mie due figlie mi placcano quando sono vicino al computer,comettardi le tue nipoti,acciarini

domenica 28/10/2007 20:16:29


Nome

pianilla

Titolo

BUON FINE SERATA A TUTTI

Commento: Ciao amici cari spero che abbiate passato un buon fine settimana,ottima colazione commarella, bellissima poesia biagio, un saluto a tutti da pianilla.

domenica 28/10/2007 19:07:35


Nome

biagiocasa

e-mail

biagio@fabiocataldi.it

Titolo

Cerchiamo casa......

Commento:
Buona serata alla Redazione e alla famiglia dei Delfini
Lancio un appello di solidarietà!!!!
Cerchiamo un appartamento in fitto possibilmente in città, per avvenute incompatbilità ambientali.
No siamo di grandi pretese, per cui anche un appartamento di max 3 vani andrebbe benissimo.
Naturalmente non è che abbiamo ricevuto lo sfratto, ci mancherebbe altro, ma stiamo prendendo questa decisione per altri seri motivi condominiali.
Se tra la Grande Famiglia dei Delfini potessimo avere qualche notizia, saremmo veramente felici.
Grazzie di cuore!!
biaggio..casanadascedaddojavete!!!

domenica 28/10/2007 17:53:52



Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503 504 505 506 507 508 509 510 511 512 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599 600 601 602 603 604 605 606 607 608 609 610 611 612 613 614 615 616 617 618 619 620 621 622 623 624 625 626 627 628 629 630 631 632 633 634 635 636 637 638 639 640 641 642 643 644 645 646 647 648 649 650 651 652 653 654 655 656 657 658 659 660 661 662 663 664 665 666 667 668 669 670 671 672 673 674 675 676 677 678 679 680 681 682 683 684 685 686 687 688 689 690 691 692 693 694 695 696 697 698 699 700 701 702 703 704 705 706 707 708 709 710 711 712 713 714 715 716 717 718 719 720 721 722 723 724 725 726 727 728 729 730 731 732 733 734 735 736 737 738 739 740 741 742 743 744 745 746 747 748 749 750 751 752 753 754 755 756 757 758 759 760 761 762 763 764 765 766 767 768 769 770 771 772 773 774 775 776 777 778 779 780 781 782 783 784 785 786 787 788 789 790 791 792 793 794 795 796 797 798 799 800 801 802 803 804 805 806 807 808 809 810 811 812 813 814 815 816 817 818 819 820 821 822 823 824 825 826 827 828 829 830 831 832 833 834 835 836 837 838 839 840 841 842 843 844 845 846 847 848 849 850 851 852 853 854 855 856 857 858 859 860 861 862 863 864 865 866 867 868 869 870 871 872 873 874 875 876 877 878 879 880 881 882 883 884 885 886 887 888 889 890 891 892 893 894 895 896 897 898 899 900 901 902 903 904 905 906 907 908 909 910 911 912 913 914 915 916 917 918 919 920 921 922 923 924 925 926 927 928 929 930 931 932 933 934 935 936 937 938 939 940 941 942 943 944 945 946 947 948 949 950 951 952 953 954 955 956 957 958 959 960 961 962 963 964 965 966 967 968 969 970 971 972 973 974 975 976 977 978 979 980 981 982 983 984 985 986 987 988 989 990 991 992 993 994 995 996 997 998 999 1000 1001 1002 1003 1004 1005 1006 1007 1008 1009 1010 1011 1012 1013 1014 1015 1016 1017 1018 1019 1020 1021 1022 1023 1024 1025 1026 1027 1028 1029 1030 1031 1032 1033 1034 1035 1036 1037 1038 1039 1040